L’Associazione culturale in nome del tenore molisano “Mario Lanza”, in sinergia con il Ministero degli affari Esteri, co-finanziatore, del Comune di Filignano, dell’Ambito territoriale Sociale di Termoli, dell’Associazione Panellenica di Amicizia e di Collaborazione dei laureati nelle Università Italiane; in collaborazione con l’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo del Molise nonché del Comune di Macchiagodena, in questi giorni vede promuovere il Molise nella sua interezza culturale. Partecipando al Bando promosso dal MAE ( Ministero degli Affari Esteri ), l’Associazione culturale Molisana, ha ottenuto un finanziamento per favorire l’interscambio culturale a livello internazionale.

Quest’anno, la scelta collaborativa è ricaduta sulla Grecia ed è così, che dal quattro all’otto ottobre 2022, il Coro della Città Greca di Karditsa, diretto dal maestro Nikos Efthmidiadis, sta conducendo un tour tutto Molisano, onde creare una sorta di onda che porterà nella primavera prossima uno scambio culturale che vedrà rispondere ai criteri del “ricambiar ” la visita, offrendo ai greci la magia della musica Italiana. La scelta Italiana è ricaduta sul Cantautore Lino Rufo e sul Maestro Leonardo Quadrini. Ospiti in quel del Comune di Filignano, presso la struttura de “ Le Ginestre”, il gruppo Greco è arrivato il 4 c.m.. Dopo aver visitato i luoghi tanto cari alla famiglia del tenore di origini Molisane, Mario Lanza, il tour è proseguito nella giornata del 5 ottobre verso l’Alto Molise. Visitati i luoghi simbolo quali i Centri Storici dei Borghi, con le bellissime Chiese, di Agnone e Capracotta, la Fonderia Marinelli ad Agnone che, nell’ispirare il coro, lo ha visto partecipe di un concerto estemporaneo per la felicità di decine di visitatori giunti in Molise dagli Stati Uniti d’America. La visita Molisana vedrà altri centri coinvolti come Venafro con la visita al Castello Pandone, alla Chiesa dell’Annunziata, al Museo Winterline, Pietrabbondante con il suo splendido Borgo e l’unicum del teatro Italico.

Il 7 ottobre alle ore 20,00 il coro si esibirà nel Castello di Macchiagodena per allietare, tra l’altro, una nutrita delegazione di turisti Italo Americani che sosteranno nel bel borgo Molisano per circa 10 giorni. Sarà l’occasione per accoglierli al meglio e consolidare la capacità del Paese Molisano, di attirare turisti in cerca di attrattive culturali di notevole spessore. Macchiagodena, ricordiamo, sarà in corsa per candidarsi a Capitale del Libro 2024 ed il Sindaco Felice Ciccone, fa incetta di riconoscimenti non ultimo quello ottenuto in occasione della 34^ Giornata Mondiale della Poesia tenutasi a Guardialfiera il 2 ottobre scorso. La cultura è l’unico asse trainante di un Molise che ancora è in cerca di spazi in cui collocarsi ai fini di un turismo che vede, proprio le peculiarità regionali, al centro dell’Agenda 2023/2027. Agenda che vedrà proporre centinaia di Bandi Ministeriali, quali anche quelli emanati dal “Mae” a cui mai un comune o una associazione Molisana, sino ad ora, ha avuto l’occasione o la volontà di partecipare.

Questi i passi importanti per favorire quel turismo di “ritorno” e delle “radici” in capo al Ministero degli affari Esteri e non a capo di Associazioni appositamente costituite. Esternazioni entusiaste da parte dei Sindaci coinvolti dal tour. “ Sarebbe necessaria una sinergia più ampia e rispettosa dei territori. Noi siamo sempre pronti a garantire ospitalità e bellezza dei luoghi. Continuiamo a crederci! “ le parole del Sindaco di Capracotta, Candido Paglione. “ Un vero piacere ed onore essere partecipi di conoscenza e divulgazione culturale e territoriale. La Fonderia è casa comune e di tutti. Orgogliosamente è predisposta all’accoglienza ed alla partecipazione”, le sentite parole di Pasquale Marinelli al saluto di commiato dal Coro Greco. Nel ringraziare chi crede che il Molise sia pronto a vincere le prossime scommesse, a chi ha permesso questa ulteriore opportunità, Macchiagodena vi aspetta a visitar il Castello ed a goder del Coro diretto dal Maestro Eftmidiatis. L’ingresso gratuito ed il bel tempo siano da viatico, oltre l’ammaliante bellezza del Borgo Molisano.

Potrebbe interessanti anche:

La Asd Free Runners Isernia tra i seimila della Napoli City Half Marathon

Grandi emozioni alla Half Marathon di Napoli: merito della Asd Free Runners Isernia, che q…