L’Amministrazione comunale di Isernia archivia definitivamente il nodo sulla riconsegna delle deleghe dell’ex assessore Francesca Scarabeo. Dopo aver revocato l’incarico alla senologa isernina a causa di un rapporto di fiducia in frantumi, il sindaco Piero Castrataro ha nominato il nuovo membro dell’esecutivo comunale. Per un assessore del gruppo di Isernia Futura che esce, ce n’è un altro che arriva. Entra in Giunta Nicolina Del Bianco, già sindaco del Comune di Macchia d’Isernia fino al 2014 ed ex dirigente regionale. Si occuperà delle deleghe al personale, POR Molise, Aree Interne, Area urbana, regolamentazione e tutela dei boschi e delle terre civiche e di democrazia partecipativa. “L’impegno per la città che era già massimo cambierà solo nelle modalità e nelle maggiori dirette responsabilità. Continuerò ad occuparmi delle deleghe che avevo già in ottica di fare il meglio per Isernia” ha commentato l’esponente di Isernia Futura.

L’assessore Del Bianco non ha nascosto, inoltre, l’amarezza per quanto accaduto con la dottoressa Scarabeo. “Non è facile subentrare dopo una situazione così delicata – ha spiegato – Sono dispiaciuta per quanto avvenuto, ma ora i lavori della giunta devono andare avanti”. Al posto della Del Bianco, portata a dimettersi dal ruolo di consigliera come da prassi, siederà nell’assise di Palazzo San Francesco il primo dei non eletti del gruppo di Isernia Futura, Paolo Fava. Con la nomina del nuovo assessore, Castrataro si lascia alle spalle la questione Scarabeo che aveva provocato non poche discussioni: “Auguro a Nicolina Del Bianco buon lavoro, in Comune c’è davvero tanto da fare come lei ben sa” ha detto il primo cittadino.

Potrebbe interessanti anche:

Alluvione ad Ischia, anche i Vigili del fuoco di Campobasso sul luogo della tragedia

Anche i vigili del fuoco del Comando provinciale di Campobasso sono andati in soccorso del…