Dopo 10 anni riapre la biblioteca comunale di Salcito, grazie ai volontari PUC del Reddito di Cittadinanza. Il progetto è denominato “Valorizziamo il nostro Comune”, l’ambito è quello culturale, i volontari sono i beneficiari del Reddito di Cittadinanza, profilati dall’equipe multidisciplinare dell’Ambito Territoriale Sociale di Campobasso. Come da decreto ministeriale, i percettori di Reddito di cittadinanza sono tenuti a lavorare per otto ore settimanale presso il Comune di residenza e le aree di impiego sono le seguenti: Sociale, Culturale, Tutela dei Beni Comuni, Formativo, Ambientale, Artistico. Alcuni dei volontari PUC di Salcito saranno impegnati nel servizio della biblioteca comunale, chiusa dal 2014, “grazie ai volontari PUC e al lavoro svolto dall’ATS di Campobasso per l’attivazione dei progetti – ha detto il sindaco Giovanni Galli – dopo anni di chiusura riapriamo la biblioteca, offrendo alla cittadinanza questo importante servizio di aggregazione e culturale, soprattutto per i più giovani. Il Comune è intervenuto per la realizzazione della messa in sicurezza della struttura, e grazie al lavoro di un privato cittadino abbiamo sistemato la copertura. Sempre il Comune metterà a disposizione un computer e stampante, così da rendere completa ed efficiente la nostra biblioteca”. Complessivamente, a Salcito sono partiti i PUC Ambiente, Sociale, Beni comuni e Cultura. In tutto il territorio dell’Ambito Territoriale Sociale di Campobasso, costituito da 25 amministrazioni comunali, sono stati avviati oltre 140 PUC agli inizi di ottobre, da maggio 2021 ad oggi, oltre 400.

 

Potrebbe interessanti anche:

Alluvione ad Ischia, anche i Vigili del fuoco di Campobasso sul luogo della tragedia

Anche i vigili del fuoco del Comando provinciale di Campobasso sono andati in soccorso del…