Nel giorno dell’addio all’estate il Comune di Campobasso traccia il bilancio della stagione della ripartenza dei grandi eventi in città dopo gli anni bui della pandemia. E’ stata l’estate del Corpus Domini, con la sfilata dei Misteri tornata al tradizionale pienone con la città invasa da migliaia di persone e con la novità dei grandi concerti a Selva Piana: Litfiba e Mario Biondi. E poi ancora il tour di Elisa che ha fatto tappa sempre a Selva Piana. Infine la terza edizione del Campobasso Summer Festival con gli eventi per i più giovani al parco De Filippo. “La nostra non è una autocelebrazione – ha detto il sindaco Roberto Gravina – ma il successo di questi eventi è sotto gli occhi di tutti”. Il sindaco ha anche sottolineato che le location scelte hanno garantito eventi in totale sicurezza mentre il presidente della commissione cultura Nicola Giannantonio ha evidenziato come Campobasso sia “tornata capoluogo anche culturale della regione, ruolo che era mancato negli ultimi anni”. La conferenza stampa a Palazzo San Giorgio è stata anche l’occasione per il vice sindaco e assessore alla Cultura e al Turismo Paola Felice per fare un primo bilancio dell’Infopoint turistico aperto all’inizio dell’estate: oltre 1.100 gli accessi nei primi tre mesi di attività. Lo sportello resterà aperto in maniera permanente per tutti i mesi dell’anno.  Parlando di grandi eventi l’amministrazione comunale ha annunciato anche un’altra novità: presto anche lo stadio di Selva Piana sarà aperto ai concerti con una capienza di 14mila spettatori. Il sindaco Gravina infine ha comunicato che l’amministrazione si sta impegnando per poter riaprire al più presto la biblioteca Albino e spera di poter annunciare novità importanti a breve.

Potrebbe interessanti anche:

Wurstel con batterio, 75enne di Campobasso in terapia intensiva al Cardarelli

I lotti di wurstel individuati come responsabili dei casi di listeriosi sono stati già rit…