Tappa in Molise per il leader della Lega Matteo Salvini, arrivato a Campobasso per la presentazione dei candidati del partito: Michele Marone e Rita Colaci al collegio proporzionale della Camera e Alberto tramontano a quello del Senato. Presenti all’incontro anche i candidati ai collegi uninominali di Senato e Camera , Claudio Lotito e Lorenzo Cesa.

Salvini prende di petto subito la questione al centro della campagna elettorale, il caro bollette e la crisi energetica, per ribadire che occorrono interventi immediati, attraverso uno scostamento di bilancio, per sostenere imprese e famiglie.

Altro cavallo di battaglia della Lega, la pace fiscale. E’ impensabile – dice Salvini – che partano milioni di cartelle esattoriali dopo due anni di pandemia e con una crisi energetica in corso.

Sulle polemiche con Giorgia Meloni, Salvini glissa. Io penso a come risolvere i problemi in corso.

Idee chiare anche per la principale tra le criticità del Molise, la Sanità. Va eliminato il commissariamento e serve un intervento finanziario speciale dello Stato per azzerare il debito sanitario.

Poi uno sguardo al futuro. Oltre a quella in corso, Salvini apre già la campagna per le prossime regionali e lo fa recitando un de profundis per l’attuale governatore, Toma. Le cose non sono andate nel verso giusto con l’attuale presidente – dice – la lega non è in questo governo regionale e la prossima volta sarà la squadra del centrodestra a fare le nuove scelte.

Potrebbe interessanti anche:

Wurstel con batterio, 75enne di Campobasso in terapia intensiva al Cardarelli

I lotti di wurstel individuati come responsabili dei casi di listeriosi sono stati già rit…