Anziani senza corrente elettrica e impossibilitati a usare l’ascensore per salire al piano superiore a causa di frequenti interruzioni della linea. Succede nella casa di riposo Cosmo Maria De Horatiis a Poggio Sannita dove da anni non vengono realizzati interventi di manutenzione. Secondo il responsabile della struttura Nicola Di Filippo avrebbe dovuto occuparsene il Comune in forza di una convenzione stipulata nel 2016 con i responsabili della struttura, ma così non è stato. “Andiamo incontro a frequenti interruzioni di corrente elettrica a causa di lavori sulla linea. Non abbiamo un generatore che garantisca continuità dell’elettricità e questo provoca molti problemi. L’ascensore che abbiamo è vecchio e malfunzionante. Di questo tipo di manutenzione se ne sarebbe dovuto occupare il Comune con cui avevamo stipulato una convenzione nel 2016. Però, dal 2016 ad oggi non abbiamo visto alcun tipo di intervento” ha spiegato il responsabile.

 

Ad oggi la casa di riposo di Poggio Sannita va avanti grazie al sacrificio economico degli operatori che rinunciano mensilmente al 30% del loro stipendio per aiutare gli anziani. Il tutto nell’indifferenza delle istituzioni. Diverse le segnalazioni cadute nel vuoto. L’ultima richiesta di aiuto inviata a gennaio da Di Filippo al Comune, alla Procura di Isernia, alla Regione Molise e alla Corte dei Conti. Ma anche in quel caso nessuna risposta. La situazione continua ad aggravarsi e Nicola lancia l’ultimo appello: “Intervenite o saremo costretti a chiudere. Uno Stato e una Regione non possono definirsi civili se non si occupano dei problemi dei più fragili e dei più deboli” ha detto.

 

Potrebbe interessanti anche:

Edili: il Tar sospende il prezzario regionale, l’Acem scrive agli enti appaltanti

A seguito della sospensione del prezzario regionale delle opere edili disposta dal Tar Mol…