Fa parte della cosiddetta viabilità esterna della città e una volta completata potrebbe facilitare il collegamento della zona Santo Stefano Ripalimosani al Rivolo.
Una variante i cui lavori sono al momento fermi e attendono lo sblocco dei fondi, circa 300mila euro.
Dopo la rotonda, realizzata per lo svincolo di Selva Piana della tangenziale, lo sbocco della fondovalle del Rivolo ha avuto un incremento della circolazione, considerato che prima l’uscita implicava una pericolosa e vietata manovra dell’inversione di marcia. Ora la rotonda consente l’utilizzo dello svincolo anche per chi arriva dal Rivolo.
Ancora da migliorare, invece, la prima parte della fondovalle nelle tre, quattro curve a gomito e poi l’eventuale innesto per la zona di Santo Stefano.
Un argomento del quale si discuterà domani a palazzo San Giorgio nella commissione bilancio, convocata dalla presidente Tina Di Iorio. In agenda la programmazione finanziaria delle attività per il triennio 2023/2025.
Quello della variante che può mettere in collegamento la periferia nord di Campobasso, ha sottolineato il consigliere di minoranza Salvatore Colagiovanni, è un argomento che sottoporrò all’attenzione della commissione Bilancio, perché da troppo tempo ormai la città attende il completamento della cintura viaria esterna.
Una seduta, quella della commissione Bilancio di domani, nella quale si tireranno le prime somme sui soldi che sono arrivati nelle casse comunali dai vari progetti finanziati con gli ultimi interventi del governo e che dunque indirizzerà l’attività amministrativa dei prossimi tre anni.

Potrebbe interessanti anche:

Alluvione ad Ischia, anche i Vigili del fuoco di Campobasso sul luogo della tragedia

Anche i vigili del fuoco del Comando provinciale di Campobasso sono andati in soccorso del…