In attesa del 25 agosto, i lupi hanno iniziato la preparazione atletica in vista del prossimo campionato. Un avvio dei lavori accende ancor di più la speranza in attesa del Consiglio di Stato. Un’estate paradossale, difficilissima da affrontare per tutte le componenti, dalla tifoseria, ai giocatori sino a tutti gli appassionati e agli organi di stampa. Tutti concentrati in un calderone che vedrà la sua fine esattamente tra una settimana. La squadra si allena agli ordini di Prosperi che ha pungolato i suoi ragazzi, non con il morale altissimo, per affrontare la preparazione nel migliore dei modi, con la mente distante dagli ambienti giudiziari.

 

Un’attesa snervante, sono passate già due settimane dalla sospensiva del Consiglio di Stato. In questo lasso di tempo si è aggiunto anche il Teramo, uniformato al Campobasso nel giudizio previsto il 25 agosto. Le polemiche non si placano, alla Lega Pro, in particolare al presidente Ghirelli, non è andata giù tutta la vicenda che stiamo vivendo. Il numero 1 del campionato di terza serie ha annunciato che i calendari ci saranno il 26 o al massimo il 27, anche a seconda di quello che deciderà il Consiglio di Stato. Inutile nasconderlo, in base alle motivazioni lette e rilette il tifo campobassano attende un reintegro ufficiale dei rossoblu negli organici. A quel punto bisognerebbe riscrivere anche parte dei regolamenti, quante retrocessioni potrebbero esserci? E soprattutto come saranno compilati i gironi? Domande alle quali i vertici della serie C dovrebbero essere già pronti, c’è chi come il presidente del Pescara Sebastiani, auspica una riprogrammazione complessiva dei gironi, se Campbasso e Teramo o una delle due dovesse essere riammessa, azzerando di fatto le decisioni prese il 4 agosto. Una condizione condivisibile o meno, di parte o meno, probabilmente il Pescara ha maggiore interesse a giocare il girone B rispetto al C dove è stato inserito, fatto sta che in virtù di un cambiamento le condizioni dovrebbero tornare allo stato iniziale. In casa nostra non cambierebbe nulla, da una quasi certezza di un’uscita di scena del Campobasso, ad un reintegro a questo punto probabile passa un mondo. Per tutte le altre valutazioni bisognerà attendere giovedì prossimo, a quel punto speriamo di passare una volta per tutte dalle carte federali e giudiziarie al calcio giocato.

Potrebbe interessanti anche:

Kung Fu, Barbarisi centra il doppio agli europei. Continua il buon lavoro al Cus Molise

Arrivano altre due medaglie dai campionati europei di kung fu wushu grazie ad Alfonso Barb…