Appena concluso intervento del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) a Capracotta. Durante un’escursione lungo un sentiero nei pressi del fiume Verrino, una donna di anni sessantacinque, residente a Roma è scivolata per diversi metri in un dirupo battendo la testa. I suoi compagni di escursione, intuendo la gravità dell’incidente, hanno immediatamente allertato i soccorsi. Una squadra del Soccorso Alpino in coordinamento con la Centrale operativa del 118 è giunta sul posto ed ha immediatamente provveduto a prestare le prime cure alla donna. Una volta stabilizzata, la paziente è stata posta su una barella in dotazione al Soccorso Alpino. Nel frattempo è stato allertato l’elisoccorso per il recupero della persona.
L’aeromobile del 118 è giunto da L’Aquila. Essendo il luogo particolarmente impervio e, non potendo atterrare, l’elicottero ha sbarcato il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino ed il personale sanitario, equipaggio di missione dell’eliambulanza, mediante verricello. Una volta completate le procedure sanitarie e tecniche, si è provveduto al recupero della paziente con barella sempre mediante verricello.

La donna è stata quindi trasferita in volo a Pescara per essere centralizzata presso il locale ospedale.
Sul posto il personale del 118 di Agnone e, a coadiuvare le operazioni di soccorso, i Carabinieri del Nucleo Operativo di Agnone e della Stazione di Capracotta ed il personale dei vigili del fuoco di Agnone ed Isernia.

Potrebbe interessanti anche:

Parcheggi a pagamento, tribunale dà ragione al Comune di Isernia

L’amministrazione comunale informa che il Tribunale di Isernia, con ordinanza dello scorso…