Fermo pesca, da oggi 16 agosto, anche al tratto di costa da San Benedetto e Termoli. Coldiretti Impresapesca sottolinea che il blocco delle attività durerà fino al 21 settembre.

“Come lo scorso anno – spiega Coldiretti Impresapesca – in aggiunta ai periodi di fermo fissati i pescherecci dovranno effettuare ulteriori giorni di blocco che vanno da 7 a 17 giorni a seconda della zona di pesca e del tipo di risorsa pescata”.

“Il fermo cade quest’anno in un momento difficile – denuncia Coldiretti Impresapesca – poichè il blocco dell’attività va a sommarsi al caro carburanti con il prezzo medio del gasolio per la pesca che è praticamente raddoppiato rispetto allo scorso anno costringendo i pescherecci italiani a navigare in perdita o a tagliare le uscite e favorendo le importazioni di pesce straniero, considerato che fino ad oltre la metà dei costi che le aziende ittiche devono sostenere è rappresentata proprio dal carburante. Non a caso gli arrivi di prodotti ittici dall’estero sono aumentati del +34% in valore nei primi cinque mesi del 2022”, secondo un’analisi Coldiretti su dati Istat.

“Anche quest’anno – lamenta Coldiretti Impresapesca – l’assetto del fermo pesca 2022 non risponde ancora alle esigenze delle aziende e continua a non rispondere alle esigenze della sostenibilità delle principali specie target della pesca nazionale, tanto che lo stato delle risorse nei 35 anni di fermo pesca, per alcune specie, è progressivamente peggiorato, mentre la Flotta Italia si è ridotta ad appena 12mila unità. L’obiettivo deve essere quello di tutelare, oltre alle risorse ittiche, anche la sostenibilità economica del settore che – ricorda Coldiretti Impresapesca – rappresenta in molte zone un volano importante anche dal punto di vista turistico”.

Potrebbe interessanti anche:

Centro specializzato per disturbi dello spettro autistico, avviato l’iter per l’apertura a Trivento. Soddisfatti il sindaco Corallo e l’assessore Stinziani.

Centro specializzato per disturbi dello spettro autistico, avviato l’iter per l’apertura a…