Il tragico omicidio avvenuto nei giorni scorsi a San Francisco Solano ha scosso la comunità dell’Argentina. La 77enne Emilia Carlomagno, originaria di Agnone, è stata trovata morta nel letto della sua abitazione con le mani ammanettate e i piedi legati.

Il caso è ancora al vaglio della magistratura locale che sta indagando per trovare indizi che possano portare al killer della donna. La notizia della morte di Emilia si è diffusa rapidamente anche in Molise e ha raggiunto anche alcuni suoi familiari risiedenti ad Agnone.

In particolare, Leandro ed Enzo, rispettivamente cugino e nipote di Emilia, hanno voluto affidare il loro cordoglio a Telemolise. I parenti agnonesi hanno spiegato che la donna era emigrata in Argentina all’età di 7 anni e non aveva mai fatto ritorno in Italia. Inoltre, complice anche la distanza geografica, i rapporti con Emilia si erano affievoliti da tempo.

Nonostante non avesse mai visitato l’Italia, la Carlomagno era regolarmente iscritta al registro AIRE dei votanti italiani risiedenti all’estero.

 

Potrebbe interessanti anche:

Centro specializzato per disturbi dello spettro autistico, avviato l’iter per l’apertura a Trivento. Soddisfatti il sindaco Corallo e l’assessore Stinziani.

Centro specializzato per disturbi dello spettro autistico, avviato l’iter per l’apertura a…