Sarà eseguita il 16 agosto, alle 11, all’ospedale Cardarelli di Campobasso, dal dottor Massimiliano Guerriero, l’autopsia sul corpo di Alessandro Palazzo,  il 26enne del capoluogo deceduto in seguito all’incidente stradale che si è verificato nella notte tra giovedì e venerdì sulla Bifernina, all’altezza del bivio di Lucito nel quale sono rimaste coinvolte due auto. A darne notizia lo studio di esperti a cui la famiglia della vittima si è rivolta. I familiari di Alessandro Palazzo sono assistiti dall’avvocato Sabino De Benedictis, con la collaborazione del penalista Fabio Ferrara del Foro di Bari. All’esame, disposto dal pubblico ministero della Procura di Campobasso, Anna Rita Carollo, assisterà anche un consulente tecnico medico legale di parte. Una volta conclusa l’autopsia l’autorità giudiziaria darà il nulla osta per consentire lo svolgimento dei funerali, la cui data, dunque non è stata ancora fissata. Intanto proseguono le indagini per accertare la dinamica dello schianto e le eventuali responsabilità. La Procura di Campobasso ha iscritto nel registro degli indagati, per omicidio stradale,  solo il conducente della Stelvio, sulla quale viaggiava anche Alessandro Palazzo. Un atto dovuto, fanno sapere i magistrati, che consentirà di fare piena luce sulle cause della tragedia. Nell’incidente sono rimaste ferite altre quattro persone: i tre occupanti della Stelvio e l’uomo che era alla guida dell’altra auto. Le loro condizioni, tuttavia non sono gravi.

 

Potrebbe interessanti anche:

Wurstel con batterio, 75enne di Campobasso in terapia intensiva al Cardarelli

I lotti di wurstel individuati come responsabili dei casi di listeriosi sono stati già rit…