Un lungo applauso, palloncini bianchi e le sue canzoni preferite. Centinaia di persone a Campobasso hanno dato l’ultimo saluto a Asmir Battista, il ragazzo morto nell’incidente di due giorni fa a Petacciato. Alla Mater Ecclesiae tanti non hanno trovato posto all’interno e hanno dovuto seguire la cerimonia funebre sul piazzale della chiesa. Con la mamma e il papà e gli altri parenti, i tantissimi amici del 21enne e in prima fila gli amati scout con i loro commossi ricordi.

Anche il parroco nell’omelia ha voluto ricordare l’energia, l’altruismo, la bontà di questo ragazzo. Al termine della cerimonia religiosa poi il momento più toccante quando il padre di Asmir, Giuseppe ha preso la parola per raccontare la storia di suo figlio arrivato dalla ex Jugoslavia.

Potrebbe interessanti anche:

Maria Luisa Forte sarà la candidata sindaco di Campobasso per la coalizione progressista

La coalizione progressista costituita da PD, M5S, Alleanza Verdi e Sinistra, Socialisti, M…