Con gli Statuto e Mario Venuti, tra i tanti ospiti in programma, torna anche quest’anno a San Giovanni in Galdo l’appuntamento con il Festival del Morrutto. La dodicesima edizione del Morrutto Street Fest, organizzata dall’Associazione Amici del Morrutto, si terrà dal 18 al 20 agosto prossimi nel caratteristico borgo del paese. Negli angoli più suggestivi del centro storico tre giorni di 20 eventi tra concerti, performance live e poi ancora dibattiti, street art, mostre, libri, visite guidate, laboratori, street food e molto altro.

Il festival inizia giovedì 18 alle ore 19 con l’inaugurazione e il via alle visite a due mostre: la prima dedicata al Molise visto dai turisti che hanno partecipato all’esperienza di Regalati il Molise, le vacanze gratis offerte a San Giovanni in Galdo che hanno fatto il giro del mondo conquistando i media internazionali. In esposizione gli scatti realizzati dai visitatori durante le loro vacanze in regione. La seconda mostra sarà quella dello scultore Luigi Venturini. Alle ore 21 un evento dedicato ai Beatles. Il giornalista del Corriere del Mezzogiorno – Corriere della Sera Carmine Aymone presenta il suo nuovo libro “La grande storia di Paul Mc Cartney”. Durante l’incontro la musica del quartetto di Liverpool sarà affidata alla sonorizzazione live di Sally Cangiano che nella seconda parte della serata proporrà il suo concerto ‘Solo project’.

Venerdì 19 agosto la seconda giornata del festival alle ore 11 sarà aperta dalla conferenza “Regalati (ancora) il Molise”durante la quale saranno presentati gli eccezionali risultati ottenuti da San Giovanni in Galdo grazie al progetto delle vacanze gratis in paese e sarà lanciata una nuova idea per allargare l’iniziativa a tutta la regione attraverso il recupero delle case oggi inutilizzate nei centri storici. Oltre a diversi sindaci e ai rappresentanti delle istituzioni locali è previsto anche un contributo del poeta e paesologo Franco Arminio.Seguirà alle 12.30 un aperitivo al Morrutto. In serata, alle ore 18, i laboratori enogastronomici e alle 19, “Ritratto nel borgo”, laboratorio di fotografia. Alla stessa ora parte anche la maratona di Silos – Container of music, progetto che prevede l’alternarsi in consolle in un’unica serata di cinque apprezzati deejay: dj Uptown, S.P.G., Luca Rozzi, Hinobe e Corrado Pilone. Alle 21.30 uno degli eventi clou del festival, il concerto degli Statuto. La storica band torinese torna in Molise dopo una lunga assenza con il “Rabbia e Stile Tour 2022”. Dopo il concerto ancora musica con i dj di Silos.

Sabato 20 la giornata conclusiva del festival si aprirà con “Un giro per San Giovanni”, visita guidata al paese e al tempietto italico. Il giro si concluderà con un rigenerante aperitivo al Morrutto. In serata, alle 18, tornano i laboratori enogastronomici e “Ritratto nel borgo”, il laboratorio di fotografia. Dalle ore  20 la performance live di Daria Tanno con ukulele e loop station. Alle 21.30 l’altro grande appuntamento del festival, il concerto di Mario Venuti. Il cantautore siciliano con la sua band arriva a San Giovanni per il “Tropitalia Tour”, tour che ha lo stesso titolo dell’ultimo apprezzatissimo album di Venuti candidato al premio Tenco. Alle 23.30 infine la tradizionale festa di chiusura del festival con “Radio Morrutto”: la musica dell’epoca d’oro delle radio private riproposta con i vinili originali degli anni sessanta, settanta e ottanta.

Durante i tre giorni del festival sarà realizzata nel borgo un’opera di street art e ci sarà un annullo filatelicospeciale. Completano l’evento di San Giovanni lo street food e un infopoint dove sarà possibile acquistare prodotti tipici e gadget del Morrutto. Tutti gli eventi sono con ingresso libero. Per la visita guidata e per i laboratori è necessario prenotarsi (info e contatti sulla pagina Facebook Amici del Morrutto).  Il Morrutto Street Fest è organizzato in collaborazione con il Comune di San Giovanni in Galdo e con la locale Società Operaia e con il contributo dell’assessorato alla Cultura e al Turismo della Regione Molise.

Potrebbe interessanti anche:

Wurstel con batterio, 75enne di Campobasso in terapia intensiva al Cardarelli

I lotti di wurstel individuati come responsabili dei casi di listeriosi sono stati già rit…