Una buona notizia per l’attivazione del Centro diurno per malati di Alzheimer a Isernia, chiesto a gran voce da Bruno Esposito, presidente dell’associazione ‘Non Ti Scordar Di Me’, con costanti sit-in davanti alla Regione. Negli scorsi mesi, infatti, non sono mancati da parte di Esposito appelli alla Regione affinché a Isernia ci fosse un centro per i malati di Alzheimer.

I responsabili del servizio manutentivo dell’Asrem hanno effettuato un sopralluogo nei locali di Palazzo De Baggis, nel centro storico, che il Comune di Isernia ha messo a disposizione per la struttura. I locali sono risultati idonei e rispondono a tutti criteri necessari per i pazienti: sono situati in una zona centrale, priva di barriere architettoniche, c’è un cortile dove organizzare terapie all’aperto e, soprattutto, sono distanti dagli ambienti ospedalieri, cosa importante per chi soffre di questa patologia.

Bruno Esposito, pres. ass. Non ti scordar di me

“Un gran risultato – ha commentato Bruno Esposito nell’intervista rilasciata in esclusiva a Telemolise -. Sono passati quasi 10 mesi dallo scorso ottobre, quando abbiamo chiesto un centro diurno per malati di Alzheimer a Isernia. Palazzo De Baggis è un’ottima soluzione perché, essendo priva di camici bianchi e dottori, offre ai malati un ambiente accogliente e evita loro di essere ghettizzati più di quanto già lo faccia la loro malattia. Ora finalmente è stata trovata la struttura, speriamo solo che si concretizzi al più presto in qualcosa di concreto”.

Adesso si attende solo l’avvio dei lavori di adeguamento, poi, il nuovo centro sarà pronto: i 600 malati che risiedono nella provincia di Isernia, e le loro famiglie, avranno un punto di riferimento dove cercare di mettere insieme i ricordi di una vita rubati dall’Alzheimer.

 

Potrebbe interessanti anche:

Covid, 135 nuovi casi su 611 tamponi

I nuovi casi da Covid sono 135 in Molise, esito dei 611 tamponi processati, con il tasso d…