Il sole comincia a fare capolino tra le montagne e Capracotta è già sveglia. Un’intera comunità sull’attenti per una di quelle occasioni importanti, sentite. È la Pezzata che torna sul pianoro di Prato Gentile dopo due anni di assenza causa Covid. 6 calderoni disposti per cuocere la carne di pecora, di cui uno anche per celiaci.

Oltre la pecora, anche carne di agnello e fegatelli. L’evento capracottese per eccellenza ha permesso nuovamente ai curiosi di degustare tipicità locali e di scoprire le bellezze di territori incastonati tra le montagne. “Tutto esaurito – ha confermato il Sindaco Candido Paglione – È un bel messaggio di ripartenza”.

Un successo confermato per la Pezzata, ma tra le fila del direttivo della Pro Loco si ragiona già sull’organizzazione del prossimo anno. Il Presidente Tiziano Rosignoli ha promesso tante novità. Occhi puntati sulla possibile apertura di un percorso di degustazione adatto anche a vegetariani e vegani.

Potrebbe interessanti anche:

Parcheggi a pagamento, tribunale dà ragione al Comune di Isernia

L’amministrazione comunale informa che il Tribunale di Isernia, con ordinanza dello scorso…