La carenza di personale all’interno degli ospedali molisani continua a rappresentare un problema di non poco conto che in alcuni casi mette a rischio i livelli minimi di assistenza. L’Asrem sta correndo ai ripari, con avvisi pubblici per l’assunzione di personale, ma il più delle volte a questi avvisi non risponde nessuno. Era successo in passato per il reclutamento di medici, ora è la volta dei ginecologi per i quali l’azienda sanitaria regionale lo scorso 25 maggio ha pubblicato l’avviso, per soli titoli, per l’assunzione, a tempo determinato, di otto dirigenti medici della disciplina e di ginecologia ed ostetricia, da assegnare nelle diverse sedi dell’Asrem. Ma alla richiesta dell’azienda sanitaria regionale non ha risposto nessuno. Al direttore generale, Oreste Florenzano, non è rimasto che adottare una delibera con la quale prende atto dell’assenza di candidati a ricoprire l’incarico. Una notizia che è la cartina di tornasole della situazione in cui si trova da anni la sanità molisana. Il lavoro all’interno degli ospedali molisani, anche con incarichi di rilievo, non è più ambito, rivelandosi a quanto pare, poco appetibile. Ma a pagarne le conseguenze, come sempre , sono gli incolpevoli cittadini che rischiano di vedersi negate anche le prestazioni di base perché non verrebbero garantiti i livelli minimi di assistenza, nonostante il diritto alla salute e alla cura sia un principio sancito anche dalla nostra Costituzione.

Potrebbe interessanti anche:

Parcheggi a pagamento, tribunale dà ragione al Comune di Isernia

L’amministrazione comunale informa che il Tribunale di Isernia, con ordinanza dello scorso…