Sono stati denunciati dalla Digos della Questura di Isernia i sei tifosi della della squadra di calcio “Insieme Formia” che, lo scorso maggio, durante lo spareggio con il “Cassino Calcio” nello stadio di Venafro, hanno aggredito dei passanti e colpito con calci e pugni un’auto parcheggiata, dopo aver lanciato dei fumogeni.

Inoltre, per i sei giovani, di età compresa tra i 27 ed i 37, il Questore Macrì ha emanato anche i Daspo, provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni e agli impianti sportivi, che avranno durata da 1 a 5 anni, a seconda della gravità dei fatti commessi e delle rispettive posizioni dei singoli destinatari.

Per due dei tifosi “daspati”, essendo stati in precedenza già colpiti da tale misura, è scattata la recidiva e per tale motivo sono stati proposti anche per l’obbligo di presentazione alla P.G. durante gli incontri di calcio in interesse (in particolare al 15° del primo tempo e del secondo tempo).

Il procedimento penale si trova, ora, nella fase delle indagini preliminari, nel corso delle quali, i denunciati avranno tutte le opportunità e gli strumenti forniti dal Codice di procedura penale per far valere le proprie tesi difensive.

Potrebbe interessanti anche:

A Poggio Sannita arriva la sagra di salsiccia e friarelli

Il 19 agosto 2022 dalle ore 20 a Poggio Sannita in via Parallela si terrà la sagra “…