Bruno Piscitelli, portiere classe 2004 è un giocatore del Cln Cus Molise. Una grande opportunità per il giovane estremo difensore di San Martino in Pensilis che proprio in Basso Molise si è messo in evidenza nel campionato di serie C ed è pronto al grande salto. La scuola superiore da completare e i sogni da realizzare, un po’ come tutti i ragazzi della sua età. Nel cassetto, custodita gelosamente, c’è però la grande passione per il futsal che lo ha portato ad un passo importante. E come i grandi, il bravo Bruno non è uno che si fa impressionare dalle sfide. A Campobasso vuole emergere e aiutare i suoi nuovi compagni ad arrivare lontano.

Dalla serie C molisana con la maglia del San Martino alla serie A2. Un bel salto per te. Cosa ti ha spinto a questa avventura? “E’ senza dubbio un bel salto da fare a 17 anni. Sono stato spinto dalla grande passione che ho per questa disciplina. So che per me è una grande opportunità, ho fatto tanti sacrifici nel corso degli anni passati e adesso sono pronto a giocarmi le mie carte in questa nuova, stimolante avventura”.

Sarà un campionato diverso, cosa ti aspetti dalla prossima stagione? “Sarà una stagione impegnativa ma che mi regalerà sicuramente grandissime emozioni. Fare un campionato di alto livello, condividere il campo e lo spogliatoio con giocatori di grandissima qualità ed esperienza sarà sicuramente qualcosa di straordinario. Io cercherò attraverso il lavoro e i sacrifici di onorare la maglia del Cln Cus Molise e di dare il mio contributo alla causa per il raggiungimento degli obiettivi stagionali”.

Hai avuto modo di parlare con il mister Sanginario e di visitare la struttura del Cus Molise, casa del Cln. Quali le tue prime impressioni? “Sì ho avuto modo di confrontarmi con il mister e di visitare la struttura del Cus Molise che è la casa del Cln Cus Molise. Le prime impressioni sono ottime, ho avuto modo di constatare la dedizione e la passione della società verso questi colori e la cosa mi ha impressionato molto. Sono felice di far parte di questo bellissimo progetto”.

Conosci già alcuni dei tuoi nuovi compagni di squadra? “Nella scorsa stagione ho avuto l’opportunità di allenarmi un paio di volte con il Cln Cus Molise. Mi sono bastate per capire che è un gruppo coeso e con tanta qualità. Cercherò di impegnarmi al massimo in ogni allenamento per essere pronto quando sarò chiamato in causa”.

Nella prossima annata agonistica dovrai conciliare studio e sport. Sei pronto? “Non sarà semplice ma è un passo importante per la mia crescita personale. Cercherò di fare buone cose in campo e a scuola. Serviranno tanta passione e molta dedizione. Ce la metterò tutta per conciliare al meglio le due cose”.

Facendo un passo indietro sei stato grande protagonista con il San Martino. L’ultima è stata di fatto la stagione che ti ha permesso di salire alla ribalta. Contento? “Nella passata stagione, insieme a tutta la squadra del San Martino siamo andati vicinissimi alla vittoria del campionato di serie C. Abbiamo fatto tutti una grande stagione e ritengo che a livello personale l’ultima sia stata quella nella quale sono venute fuori al meglio tutte le mie qualità di portiere”.

Cosa ti senti di dire ai tifosi del Cln Cus Molise? “Dico che sono orgoglioso di poter indossare questa maglia e che darò tutto me stesso per ottenere i migliori risultati. Ringrazio i miei genitori, neo tifosi del Cus, tutta la società del San Martino, i miei compagni e un immenso grazie va a chi ha deciso di darmi fiducia per la prossima stagione in serie A2”.

 

 

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Serie D, Campobasso attivo sul fronte societario. Tre assenti per Pergolizzi. Vastogirardi in campo domani

Pergolizzi dovrà fare a meno degli squalificati Maldonado e Crysovergis, quest’ultim…