25.4 C
Campobasso
venerdì, Giugno 14, 2024

Morto dopo una settimana di agonia il 41enne trovato agonizzante a Macchia d’Isernia. Mistero sull’accaduto: caduta o pestaggio?

AperturaMorto dopo una settimana di agonia il 41enne trovato agonizzante a Macchia d'Isernia. Mistero sull'accaduto: caduta o pestaggio?

Nella foto che aveva scelto per il suo profilo Facebook è sorridente alla guida di un trattore. Non ce l’ha fatta Andrea Cicchini. È deceduto dopo una settimana di agonia il 41enne di origini brasiliane trovato agonizzante poco più di una settimana fa, era la fine di giugno, in una pozza di sangue nel centro storico di Macchia d’Isernia.
Erano stati alcuni passanti a dare l’allarme. L’uomo era in fin di vita con lesioni agli arti e fratture al volto. Il tutto davanti all’abitazione dove, un tempo, vivevano i suoi genitori adottivi, che lo avevano preso con loro da bambino. La mamma e il papà sono scomparsi da tempo e da allora per Andrea era arrivato anche qualche problema.

Dopo l’allarme immediata la corsa in ospedale ma per il 41enne non c’è stato nulla da fare, è deceduto una settimana dopo il ricovero in rianimazione al Veneziale.
Le ferite riportate sul corpo potrebbero essere compatibili anche con un pestaggio, ma al momento i contorni della vicenda sono ancora avvolti nel mistero e tutte le piste restano in piedi compresa quella di un incidente come un caduta dal balcone. Solo l’autopsia potrà chiarire le cause del decesso. In paese le voci sulle cause di quanto accaduto si rincorrono, ma ora è il momento del dolore. Gli amici ricordano di come spesso Andrea era
felice in piazza, al bar, dove metteva tutti di buon umore. Il sindaco di Macchia, Giovanni Martino esprime cordoglio per la tragedia a nome di tutta la comunità del piccolo centro. “Con Andrea siamo cresciuti insieme – ricorda il primo cittadino – è una vicenda che tocca tutti noi e questi sono momenti di particolare tristezza per la scomparsa di questo ragazzo sfortunato”.

Ultime Notizie