La notizia della mancata proroga dei contratti alle Usca, scaduti a fine giugno sta provocando polemiche ma soprattutto preoccupazione. Una notizia che per altro giunge in un periodo in cui si sta registrando un sensibile aumento dei contagi anche in Molise che rischia di mettere in crisi la rete dell’assistenza ospedaliera. L’ordine dei medici della provincia di Isernia ha immediatamente preso posizione, sottolineando come delle Usca, soprattutto in questo periodo, non si possa assolutamente fare a meno. “Sin dalla prima fase dell’emergenza sanitaria – ha ricordato il presidente, Fernando Crudele – si sono rivelate preziose, se non decisive. Proprio grazie all’assistenza prestata a domicilio hanno evitato di far collassare gli ospedali. Ma ora i contagi sono in costante aumento e anche il numero dei ricoveri comincia a crescere – ha aggiunto – Ciò significa che nel giro di poche settimane i reparti saranno in affanno. Si creerebbe un circolo vizioso dalle conseguenze imprevedibili”. Da qui la richiesta, pressante ai vertici della sanità di riattivare immediatamente le unità speciali di continuità assistenziale , “perché senza il loro intervento sarà difficile se non impossibile affrontare la nuova impennata dei contagi”, ha concluso Crudele. Le stesse preoccupazioni sono state espresse anche da Cittadinanzattiva che chiede se è stato riorganizzato il lavoro dei medici di base, del 118 e dei pronto soccorso che – ha dichiarato – ormai devono far fronte a tutte le incombenze che derivano dalla gestione dei pazienti Covid. L’associazione a tutela dei cittadini rivolge un appello alla politica affinché si arrivi ad una soluzione, soprattutto in un momento di passaggio importante per l’organizzazione dell’assistenza territoriale, anche prendendo ad esempio quelle regioni che hanno, con coraggio, derogato alla scadenza dei contratti delle Usca”, ha concluso Cittadinanzattiva.

Potrebbe interessanti anche:

A Poggio Sannita arriva la sagra di salsiccia e friarelli

Il 19 agosto 2022 dalle ore 20 a Poggio Sannita in via Parallela si terrà la sagra “…