Numeri che tornano a fare paura. Gli esperti parlano di varianti e di guardia ormai abbassata, il Covid non ha né occhi né memoria e continua a colpire duro.

Un uomo di 46 anni di Gambatesa, è deceduto dopo che il virus ha aggravato un quadro clinico già complesso. Peraltro, hanno fatto sapere dal Cardarelli, non era vaccinato. Il numero complessivo delle vittime è salito a 634.

Ma impressiona anche il totale dei casi, 462 che rapportato ai tamponi processati danno una percentuale da brivido: 49,8%. Un tampone su due è positivo. L’elevata contagiosità della variante e il vaccino che ormai ha esaurito la copertura diventano un mix esplosivo.

La deflagrazione a Campobasso, con 112 casi, frutto probabilmente del recente Corpus Domini, ma anche di un periodo in cui sono frequentissimi matrimoni, cresime e comunioni.

Dopo il capoluogo sono in doppia cifra Termoli, 56 casi, Isernia 21, Riccia e Santa Croce di magliano 19, Bojano 16, Trivento 15, Ripalimosani 14, Venafro 13, Busso e Larino 10 contagiati.

Impennata anche nei ricoveri, 7 persone sono entrate al Cardarelli, mentre 3 pazienti sono stati dimessi. Sono 14 i posti letto occupati nei reparti Covid, di cui 13 in area medica e uno in terapia intensiva.

Gli attualmente positivi sono 2628, erano poco più di 1800 lunedì scorso. Segno che il virus circola ancora ed è molto contagioso.

Potrebbe interessanti anche:

Tragico incidente a Poggio Sannita: uomo di Agnone muore investito dalla sua auto

Tragico e sfortunato incidente nell’agro di Poggio Sannita. Un anziano di Agnone si era so…