Neanche un anno fa, il 9 luglio, tutta Frosolone si stringeva attorno alla famiglia Pallante per le esequie funebri di Luigi, figlio del mitico commendatore Quintino, la quercia da cui negli anni erano spuntati rigogliosi i numerosi rami che avrebbero dato vita a tante storie imprenditoriali di successo, Lelio, Luigi, Quintino, Vincenzo. Oggi, a neanche un anno di distanza, ancora una volta Frosolone si è stretta attorno alla famiglia Pallante, per dare l’ultimo saluto a Vincenzo, imprenditore conosciuto e stimato non solo in Molise, ma anche nel vicino Abruzzo, dove aveva seguito le orme del nonno Quintino e del papà Luigi. Vincenzo se n’è andato a soli 59 anni, mentre era al lavoro su un cantiere vicino Avezzano. In Abruzzo era uno degli imprenditori più conosciuti e stimati, Marsica in lutto ha titolato la stampa locale, il suo nome era legato al recupero del Borgo medioevale di Alba Fucens. La morte di “Enzotto”, così lo chiamavano gli amici, ha avuto un enorme eco, era benvoluto da tutti e i social sono stati inondati dai messaggi di cordoglio, sia in Abruzzo, che in Molise, dove il suo paese lo piange parlando di una persona insostituibile, non solo come imprenditore, ma anche come amministratore pubblico. Aveva fatto il vicesindaco e aveva rinunciato a tutti i compensi in favore della collettività. Numerose le presenze a testimoniare il lutto anche del mondo politico. Vincenzo era il fratello dell’assessore Quintino Pallante ed era anche il cugino del nostro editore, presente ai funerali insieme al direttore della nostra emittente. In chiesa anche l’ex presidente Iorio, insieme a tanti altri amministratori e politici. Assente, perchè malato, il fratello Quintino che ha voluto far leggere il suo messaggio di addio, ricordando la loro infanzia, quando giocavano insieme, e la loro vita in simbiosi, uno al fianco dell’altro. Ma sono stati tanti e tutti molto significativi i messaggi di cordoglio, il più commovente l’ultimo, quello del figlio, il giovane Luigi. Le sue parole, spezzate dalle lacrime, hanno testimoniato che anche un dolore del genere può essere affrontato nella certezza che il padre, pur se andato via a soli 59 anni, sarà sempre al fianco della sua famiglia.

Potrebbe interessanti anche:

Tragico incidente a Poggio Sannita: uomo di Agnone muore investito dalla sua auto

Tragico e sfortunato incidente nell’agro di Poggio Sannita. Un anziano di Agnone si era so…