Ripartiamo dal territorio. E’ questo il primo punto in agenda del neo coordinatore del Movimento 5 Stelle, Antonio Federico. Nominato la scorsa settimana dall’ex premier Giuseppe Conte, Federico è già al lavoro e nei prossimi giorni avvierà un confronto con eletti e attivisti e con gli attori sociali.

Il tema centrale in vista delle regionali 2023 è quello delle alleanze. Il tonfo del movimento alle recenti amministrative ha raffreddato il rapporto col PD che già guarda oltre e apre ai centristi di Italia Viva e Azione. Sì al PD, dice Federico, ma sull’ipotesi di campo largo il coordinatore dei 5 Stelle resta freddo.

Una battuta, infine, sulla lite in corso tra Luigi Di Maio e Giuseppe Conte. Di Maio sbaglia, dice Federico.

 

Potrebbe interessanti anche:

Il Covid torna a fare paura, 462 casi in Regione; 112 solo a Campobasso

Numeri che tornano a fare paura. Gli esperti parlano di varianti e di guardia ormai abbass…