Libri usati, bigiotteria, giocattoli, abbigliamento e tanto altro… tutti oggetti riposti chissà dove, nelle cantine e nelle soffitte, e a volte persino dimenticati. Oggi trovano una seconda vita nel mercatino organizzato dall’associazione culturale Preistoris, presso la Villa comunale di Isernia, in cui i cittadini potranno barattare, vendere o donare tutto ciò che hanno portato da casa. Un’idea che nasce per coinvolgere le famiglie e soprattutto i bambini.

Presente all’evento, nella villa comunale di Isernia, anche sindaco Piero Castrataro.

L’iniziativa, quella di oggi, che durerà tutto il giorno, fa da volano all’evento di presentazione del 10 maggio legato alla manifestazione Magnastoria del 24 goigno, la lunga tavolata nel centro Storico di Isernia.

Potrebbe interessanti anche:

Il Covid torna a fare paura, 462 casi in Regione; 112 solo a Campobasso

Numeri che tornano a fare paura. Gli esperti parlano di varianti e di guardia ormai abbass…