Il 26 maggio 2022, presso la sala consiliare del Comune di Poggio Sannita, la società “Onlus Social Guardianship”, impegnata in un progetto sociale denominato “Via dalla strada”, ha tenuto, con i ragazzi poggesi, il secondo incontro della stagione avente come argomento la legalità.
Il progetto vuole stimolare le coscienze dei ragazzi, non a caso è rivolto ai giovani tra i 14 e i 18 anni e consiste in una serie di attività che permetteranno loro di avvicinarsi alle tematiche sociali, di svolgere attività di volontariato e in ambito sportivo, ma anche di diventare protagonisti di un percorso di educazione alla legalità e di conoscenza delle tradizioni del territorio. Stando insieme toccheranno con mano il valore dell’associazionismo e della solidarietà e, grazie ai volontari che li guideranno, conosceranno storia e identità dei posti in cui vivono.
Il progetto, infatti, è destinato ai giovani residenti nei Comuni di San Martino in Pensilis, Poggio Sannita e Roccamandolfi, ma potrà accogliere anche altri ragazzi che dovessero essere segnalati dai servizi competenti e associazioni sportive, scuole calcio e altri Enti del Terzo Settore. A relazionare sulla legalità è intervenuto il Presidente del Tribunale di Isernia dott. Enzo Di Giacomo. Ad intervenire anche le dott.sse Carla Ravelli e Annarita Manocchio, entrambe laureate in scienze sociali che hanno relazionato sul tema del bullismo. La seduta si è sciolta con la promessa da parte del Presidente Di Giacomo di far visitare ai ragazzi il tribunale del capoluogo pentro.

Potrebbe interessanti anche:

A Civitanova torna la “coppa” con carne e patate

Il 19 e 20 agosto a Civitanova del Sannio torna l’evento “Carne e patate sott alla coppa”.…