Sono state più di 5700 le persone in difficoltà economica che nel 2021 sono state soccorse in regione, con beni di prima necessità, dai volontari del banco alimentare Abruzzo-Molise e, secondo i dati riportati, più a Campobasso che ad Isernia. Nel capoluogo di regione infatti, si sono concentrati gli aiuti più sostanziosi: attraverso 41 enti convenzionati si è riusciti a dare un minimo di sussistenza a circa 5300 persone. In termini di cibo, fa sapere il banco alimentare, sono stati distribuiti 381mila chili di prodotti, per un valore economico che supera il milione di euro. Il cibo distribuito proviene per il 52% dall’agenzia per le erogazioni in agricoltura, ente che gestisce i programmi nazionali e europei di assistenza agli indigenti. Il resto è stato recuperato dai punti vendita e dalla grande distribuzione. A questi numeri si aggiunge l’8% ricavato dalla giornata della colletta alimentare di novembre. Un’attività in crescita negli anni, quella del banco alimentare, che opera con uno staff di 7 dipendenti e 41 volontari e che recentemente ha rinnovato le sue cariche a Pescara. L’assemblea dei soci ha riconfermato Antonio Dionisio alla guida dell’associazione per altri 3 anni. Sarà coadiuvato dal consiglio direttivo composto da Cesare Ciamarone, Michele Ianniello, Mauro Morelli e Paolo Spadaccini.

Potrebbe interessanti anche:

A Civitanova torna la “coppa” con carne e patate

Il 19 e 20 agosto a Civitanova del Sannio torna l’evento “Carne e patate sott alla coppa”.…