È iniziata ufficialmente la stagione estiva 2022 con un anticipo di circa dieci giorni rispetto agli anni passati.

Una decisione accolta positivamente da molti gestori dei lidi e sopratutto dai clienti.

Complice il bel tempo con temperature sopra la media stagionale.

Dopo i due anni di pandemia l’estate 2022 verrà ricordata come la stagione della rinascita: via al green pass e mascherine, garantita la sanificazione quotidiana delle attrezzature.

La Regione Molise insieme all’Emilia Romagna sono le uniche che hanno deciso di mantenere le distanze tra gli ombrelloni di 10metri quadrati per ogni postazione.

“Vogliamo continuare a tutelare e proteggere i nostri clienti- hanno detto i gestori” e qualcuno ha precisato che si tratta di una semilibertà perché la pandemia non è finita e non bisogna abbassare la guardia.

Ci si aspetta una stagione balneare positiva le prenotazioni non solo nei lidi ma anche negli alberghi lo confermano: c’è il tutto esaurito anche in questo primo weekend, stando ai dati dell’ Osservatorio Nazionale Federconsumatori, quest’anno è aumentato l’interesse per le località di mare e  questo porterà gli italiani a spendere più rispetto agli anni passati, anche se i prezzi  sono aumentati di circa 10 20 % in più, una conseguenza della crisi economica in corso

Sui gestori dei lidi incombe sempre il problema delle concessioni balneari che si dovrebbe risolvere a breve in Parlamento e confidano nell’integrazione della legge con la proroga di cinque anni.

“L’estate 2022 è partita è sicuramente sarà positiva” hanno detto i gestori.

Potrebbe interessanti anche:

Il Covid torna a fare paura, 462 casi in Regione; 112 solo a Campobasso

Numeri che tornano a fare paura. Gli esperti parlano di varianti e di guardia ormai abbass…