Manutenzioni delle siepi, delle cunette, aree incolte e fossi di scolo lungo le strade, il Comune di Trivento ricorre all’ordinanza del sindaco Corallo. I motivi che hanno portato alla pubblicazione sono essenzialmente due, il primo è quello di preservare il sistema idraulico e viario del territorio, già particolarmente compromesso dalle frane, il secondo è garantire la regolare visibilità e viabilità delle strade. Per tali motivazioni, i proprietari o conduttori di terreni frontisti di strade comunali e/o vicinali e di fondi agricoli in genere e, comunque, tutti i proprietari di terreni a qualsiasi uso destinati e coloro che per patto contrattuale siano a qualunque titolo conduttori o fruenti degli stessi, hanno l’obbligo della manutenzione delle siepi e le ripe dei fondi laterali alle strade. Sono chiamati, inoltre, alla manutenzione delle acque e i canali artificiali e manufatti sui medesimi. Le violazioni a quanto prescritto potrà comportare l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 169,00 a 679,00 euro. “Sono da alcuni anni che adottiamo l’ordinanza – riferisce il sindaco Pasquale Corallo – in primis per preservare il nostro territorio e per salvaguardare la sicurezza stradale, ricordo infatti che quanto disposto dall’ordinanza è previsto dallo stesso codice della strada. Sono previste delle sanzioni a seguito di verifiche che partiranno successivamente – chiude Corallo – ma sono convinto che i nostri concittadini sapranno ottemperare a quanto richiesto”.

Potrebbe interessanti anche:

Il Covid torna a fare paura, 462 casi in Regione; 112 solo a Campobasso

Numeri che tornano a fare paura. Gli esperti parlano di varianti e di guardia ormai abbass…