Siamo oltre la metà di maggio, il campionato si è chiuso da circa un mese, la società rossoblu è al lavoro per organizzare il futuro. In particolare il direttore sportivo De Angelis è attivo per definire il nuovo staff tecnico, a partire dall’allenatore. Si parte dalle conferme, abbiamo detto a più riprese che il Campobasso 2022/2023 ricalcherà in buona sostanza quello che abbiamo visto all’opera nella stagione da poco conclusa. Tante conferme, pochi arrivi, in particolare giovani di prospettiva utili anche in termini di “minutaggio”. Siamo in netto anticipo sulla tabella di marcia, i campionati ancora non giungono a conclusione dalla serie A alla Lega Pro, ma è già partita una proiezione del prossimo girone C. In attesa del play out di serie B tra Cosenza e Vicenza, al netto di possibili difficoltà economiche delle società, il nuovo girone C acquisisce diverse piazze molto più a Sud di Campobasso. Come le promosse dalla D: Giugliano, Gelbison Cilento e Cerignola ed il Crotone retrocesso dalla B. Alcuni precursori indicano un possibile slittamento del Campobasso nel girone centrale della Lega Pro, una proiezione ovviamente prematura ma che merita di essere portata all’attenzione.

l’esultanza del Salò

Il ritorno del secondo turno dei play off nazionali, partirà domani sera con l’anticipo tra Reggiana e Feralpi Salò, con gli emiliani chiamati a ribaltare l’1 a 0 dell’andata. Il programma si chiuderà sabato, alle 18.00 Catanzaro – Monopoli, alle 20.30 Palermo – Entella con la tifoseria rosanero pronta a stabilire un altro record di presenze per la serie C, infine alle 21.00 Padova – Juventus Under 23. In seguito prevista la final four, con le 4 migliori squadre dei play off che si contenderanno tra fine maggio e inizio giugno il salto di categoria in serie B.

In serie D, ieri pomeriggio, il turno infrasettimanale nel girone G ha decretato la nona promossa in Lega il Pro. Il Giugliano ha staccato il pass per il prossimo torneo di serie C, con il netto 3 a 0 maturato a Monterotondo. La squadra campana è l’ultima ad accodarsi in ordine cronologico a tutte le vincenti dei rispettivi gironi. Una società storica che ritrova il palcoscenico del calcio professionistico che mancava dal 2005. Ricordiamo che i gialloblu furono antagonisti del Campobasso in serie D, nella stagione 97/98 che si chiuse con il Giugliano a quota 81 ed i lupi di Maiellaro ad 80, al termine di un campionato emozionante che ancora oggi viene ricordato in modo nitido dai tifosi rossoblu.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Lega Pro, in attesa della Covisoc la società rossoblu rassicura sulle pratiche per l’iscrizione.

Il redattore di Youtv Lorenzo Attorresi nel secondo pomeriggio di sabato ha riportato di p…