Un passettino verso le semifinali play off l’hanno compiuto certamente il Palermo e il Catanzaro. La squadra di Baldini ha espugnato il difficile campo dell’Entella grazie ad un bis di reti ravvicinato. Il primo all’esordio del secondo tempo: perfetto il tempo del colpo di testa di Luperini; il secondo qualche minuto dopo su calcio di rigore trasformato da Brunori. Il gol di Merkaj tiene vive le speranze dell’Entella per la partita di ritorno. La partita si è giocata sotto gli occhi di oltre mille palermitani appassionati e dell’ex attaccante della nazionale, Antonio Cassano. Buone probabilità per il Palermo a patto che la tensione resti alta. Il recente capitombolo interno del Cesena contro il Monopoli dovrà pur insegnare qualcosa. Proprio il Monopoli di Colombo spaventa il Catanzaro che, tuttavia, grazie a San Iemmello riesce ad espugnare lo stadio pugliese. Primo tempo sotto una cattiva stella per i calabresi che sbagliano un calcio di rigore – Loria para a Iemmello – e vanno sotto con un bell’incrocio aereo di Viteritti. Ripresa nel segno del Catanzaro che pareggia con Iemmello che si inserisce fra difensore e portiere e ribalta con una sterzata e diagonale a mezza altezza. Sulla carta calabresi favoriti per un posto in semifinale. Il Padova di Oddo in maglia rossa passa allo stadio Moccagatta di Alessandria. A decidere è il solito inserimento di Chiricò al 67’. Padova favorito per il passaggio in semifinale sabato prossimo allo stadio Euganeo. L’unica seconda della classe che ha deluso le aspettative è stata la Reggiana di Aimo Diana condannata alla sconfitta a Salò da un gol dopo tre minuti di Guerra. Secondo il tecnico emiliano Reggiana punita da un approccio troppo molle. Nella ripresa la Feralpi sciupa il raddoppio quasi a porta vuota con un tiro di Balestrero. Sabato le sfide di ritorno a campi invertiti per decidere le quattro finaliste che si giocheranno l’accesso alla finale il 25 e il 29 maggio. Il quadro vede le teste di serie favorite sulla carta con la sola Reggiana chiamata a ribaltare ma con la possibilità di passare il turno vincendo con lo stesso punteggio con cui è stata sconfitta dalla Feralpi.

una fase di Entella – Palermo

Nel girone C con la maggior parte delle squadre ferme per programmare il prossimo torneo, un’altra formazione che sembrerebbe destinata a cambiare guida tecnica è il Foggia. Incerta la prosecuzione di Zeman, in molti candidano Braglia ad allenatore dei satanelli. Anche il Campobasso si prepara ad annunciare entro fine mese il prossimo allenatore. Sono giorni di silenzio solo apparente per la società rossoblu che lavora su vari fronti. Una volta stabilita la guida tecnica si potrà procedere al completamento dell’organico secondo i movimenti in uscita che ad oggi dovrebbero riguardare Nacci, Giunta, Ladu e, probabilmente, anche Vanzan. Condizionale da eliminare per Bolsius e Di Francesco che torneranno nelle società di appartenenza.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Lega Pro, in attesa della Covisoc la società rossoblu rassicura sulle pratiche per l’iscrizione.

Il redattore di Youtv Lorenzo Attorresi nel secondo pomeriggio di sabato ha riportato di p…