Alla fine di una giornata senza esclusione di colpi nel corso della quale maggioranza e opposizione hanno incrociato le spade sul bilancio di previsione 2022 – 2024, il Consiglio regionale del Molise ha approvato il documento contabile di programmazione. Sono stati 11 i voti favorevoli arrivati dai banchi della maggioranza, 8 quelli contrari, di 5 Stelle e PD, mentre gli astenuti sono stati due: Iorio e Romagnuolo.

Alla fine della maratona durata una settimana, dal presidente toma arrivano parole di soddisfazione. Necessario, dice sul piano politico, un tagliando nella maggioranza. Di segno opposto le valutazioni delle opposizioni. La maggioranza non esiste più dicono. Lo spettacolo andato in scena mostra un centrodestra diviso e un presidente costretto ad accontentare gli interessi dei singoli consiglieri.

Anche da parte del M5S arrivano parole di censura riferite ad una maggioranza che nel dissenso manifestato a più riprese dai consiglieri Iorio, Romagnuolo e D’Egidio ha mostrato tutta la sua debolezza.

Potrebbe interessanti anche:

Iorio: “Pronto ad assumere la guida del centrodestra. I miei successori Frattura e Toma hanno fallito”

Impazza il toto regionali in vista dell’appuntamento della prossima primavera per la…