La storia di una donna che trova la forza di riscattarsi con l’aiuto dell’amore verso il proprio territorio: questo è “Gocce” il cortometraggio girato tra Termoli e Guardialfiera diretto da Simone D’angelo e realizzato dalla cooperativa sociale Kairos.

Un progetto ideato e promosso dallo psicologo Nicola Malorni, che ha come obiettivo unire turismo, olivicoltura psicanalisi e cinema.

Il tema della violenza sulle donne sempre purtroppo attuale, come i casi di Sonia e Romina che hanno perso la vita per mano di un uomo.

“Noi non ci stancheremo mai di contrastare questo fenomeno- ha detto Nicola Malorni – e di parlarne sempre ma la società deve fare coesione intorno alla donna e contrastare questi stereotipi che stanno alla base dei femminicidi .”

L’opera di D’angelo “Gocce” è stato proiettato al cinema Sant’Antonio: un evento organizzato dai Lions Club Tifernus di Termoli che è sempre in prima linea per diffondere il messaggio della prevenzione.

“Il Lions si occupa di temi della società che sono più problematici e quello della violenza è il più difficile da sradicare e combattere- ha spiegato Franco Cristaldi vice presidente del Lions Club Tifernus- e vogliamo con questi eventi sensibilizzare le persone.”

 

Potrebbe interessanti anche:

Covid, monitoraggio settimanale: in Molise salgono incidenza dei casi e indice Rt

In Molise incidenza dei casi Covid  ancora in aumento. Si passa da 451 a 727 , in linea co…