Manca un mese all’atteso ritorno della festa del Corpus Domini a Campobasso. La città dopo due anni senza il suo evento più importante, il 19 giugno tornerà a vivere la sfilata dei Misteri. L’amministrazione comunale in queste ore è alle prese con una serie di decisioni importanti. La prima riguarda proprio la sfilata degli ingegni. Non ci saranno limitazioni al percorso e – a differenza della processione del Venerdì Santo, il corteo tornerà anche nel centro storico. Lo ha confermato nel fine settimana appena trascorso il vice sindaco e assessore alla cultura Paola Felice a Telemolise durante la tramissione Ingresso Libero. L’assessore alla Cultura ha anche annunciato che si lavora ad uno spostamento dei concerti del sabato e della domenica sera dal centro a Selva Piana e che l’area della tradizionali bancarelle sarà quella di sempre, attorno al vecchio stadio Romagnoli.

In queste ore infine è attesa la decisione finale per gli artisti ospiti. I concerti saranno tre, dal venerdì alla domenica. Sulla scelta dei nomi pesa la decisione sulla location. Se sarà scelta Selva Piana si potrà avere un pubblico molto più numeroso rispetto a piazza della Vittoria, che ha ospitato i concerti negli ultimi anni, area questa che ha una capienza limitata a circa 3.500 spettatori.

Potrebbe interessanti anche:

Covid, monitoraggio settimanale: in Molise salgono incidenza dei casi e indice Rt

In Molise incidenza dei casi Covid  ancora in aumento. Si passa da 451 a 727 , in linea co…