Sono state presentate le liste nei 18 comuni molisani (15 della provincia di Campobasso e 3 di quella di Isernia) interessati dalle elezioni Amministrative del 12 giugno. A Petacciato, il centro più grande tra quelli chiamati alle urne, si ricandida il sindaco uscente Roberto Di Pardo che sarà sfidato da Giuseppe Franceschini. Una sola lista in corsa a Guardialfiera, è quella guidata dal primo cittadino uscente Vincenzo Tozzi. A Jelsi si affrontano Egidio Mauri e Francesco Capozio. Tre liste in corsa a Campolieto: oltre al sindaco uscente Annamaria Palmiero ci sono anche Manuel Notabuono e Dario Di Marco.
Due liste a Montefalcone del Sannio con Fabio Pasciullo e Gilda Del Borrello. A Montemitro di nuovo in corsa il sindaco uscente Sergio Sammartino, contro di lui la lista guidata da Corrado Ientilucci mentre a Montelongo i candidati sono tre: Michele De Michele, Luca Montanaro e Valentino Macchiagodena.
A Busso si ricandida il sindaco uscente Michele Palmieri ed è sfidato da Marcello Verile. Si ricandida anche il sindaco uscente di Torella del Sannio Antonio Lombardi dove c’è in corsa anche la lista guidata da Gianni Meffe oltre ad altre tre liste di non residenti. Quattro i candidati a Duronia: Paolo Mario Berardo, Rosario Di Santillo, Michele Palange e Carlo Dorascenzi. A San Felice del Molise prova la conferma il primo cittadino uscente Fausto Bellucci sfidato da Corrado Zara e Giovanni Musacchio. Si ricandidano anche i sindaci uscenti di Toro Roberto Quercio (sfidato da Carmine Di Domenico) e di Castellino Del Biferno, Enrico Fratangelo (sfidato da Enzo Cirella e Antonio Iannucci). A Limosano in campo l’uscente Angela Amoroso e poi Vincenzo Di Bianco, Daniele Petrella e Ivana Rossi. Tre liste anche a Castelbottaccio dove oltre al sindaco uscente Nicola Marrone, che tenta la conferma, in campo ci sono anche Mario Disertore e Giuseppe Tozzi. Per quanto riguarda la provincia di Isernia: a Sant’Elena Sannita sfida a tre tra Giuseppe Terriaca, sindaco uscente, Nicola Colangelo e Stefano Testa. A Civitanova cinque liste, una è guidata dal sindaco uscente Roberta Ciampitello, un’altra di appoggio guidata da Lucia D’Onofrio e altre tre di appartenenti alle forze dell’ordine non residenti. Infine il caso di Chiauci, dove lo scorso anno le elezioni non si erano potute tenere perché nessuno si era candidato. Stavolta ci sono due liste in corsa guidate da Gino Di Vincenzo e da Antonio Sferra.

Potrebbe interessanti anche:

Isernia, strisce blu: il Tribunale respinge le richieste delle A.J. Mobilità

Respinto il ricorso con cui la ditta che gestisce i parcheggi a pagamento a Isernia intend…