Disoccupazione giovanile e precariato, la Caritas triventina annuncia il “Bando cre@ttività per nuove start-up”. Per l’acuirsi dei bisogni legati alla disoccupazione giovanile ed al precariato lavorativo femminile Caritas Italiana ha ritenuto opportuno – fa sapere il direttore Caritas di Trivento, don Alberto Conti –  in collaborazione con Inecoop e Progetto Policoro — promuovere forme di sostegno alle iniziative di auto-imprenditorialità giovanile. Attraverso il bando Cre@ttività intende selezionare, formare e finanziare — su tutto il territorio nazionale — idee di impresa che prevedano un fabbisogno complessivo stimato per l’avvio di massimo 30.000,00 euro, promuovendo al contempo un percorso di accompagnamento attraverso le Caritas sui cui territori le imprese agiscono, affinché si possano attivare percorsi di sostegno duraturi nel tempo. Ai selezionati saranno offerti un corso di formazione di 40 ore, un contributo a fondo perduto fino a 20.000 euro e servizi di accompagnamento. Dal 10 maggio al 30 giugno 2022 è possibile presentare la candidatura dell’idea progettuale sulla piattaforma dedicata www.creattivita.caritas.it. Destinatari del bando i giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni (36 non compiuti alla data di presentazione della domanda), non titolari di partita IVA né soci di cooperative, di società di persone o di capitale. Ogni candidato può partecipare ad una sola idea d’impresa. In caso di progetti d’impresa – chiude la nota Caritas – presentati in forma associata, tutti i componenti del gruppo proponente devono essere in possesso dei requisiti richiesti.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: un decesso, 61 nuovi positivi e 308 guariti

L’ultimo bollettino Asrem con i dati Covid in Molise. Da registrare ancora un decess…