Un lavoro enorme quello svolto dai volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri Nucleo Protezione Civile di Agnone. Il gruppo, infatti, ha raccolto nelle scorse settimane ben 4 tonnellate di beni di prima necessità da destinare a coloro che soffrono a causa del conflitto russo-ucraino. La grande risposta degli agnonesi alle donazioni testimonia il sentimento di volontà e di vicinanza nei confronti di un popolo che sta vivendo momenti terribili.

I beni donati sono partiti verso l’Ucraina nella giornata di ieri, come confermato dal Presidente dell’ANC Agnone Mario Petrecca.

 

Potrebbe interessanti anche:

Covid: un decesso, 61 nuovi positivi e 308 guariti

L’ultimo bollettino Asrem con i dati Covid in Molise. Da registrare ancora un decess…