Solo 134 candidati hanno superato la prova scritta per il concorso da infermieri bandito dall’Asrem. Siamo ben al di sotto del fabbisogno delle almeno 200 figure professionali, che occorrono subito nelle corsie degli ospedali molisani, per far fronte alle carenze d’organico infermieristico. Ipotizzando poi che non tutti e 134 candidati ammessi all’orale siano dichiarati vincitori, occorre trovare soluzioni alternative immediatamente.

L’appello arriva da Bruno Delli Quadri, coordinatore Cisl delle professioni sanitarie. Per questo il sindacalista invita Florenzano e Toma ad avvalersi della possibilità offerta dalla Legge Finanziaria che autorizza la stabilizzazione dei precari. Pertanto Delli Quadri invita l’Asremad avviare celermente le procedure per la stabilizzazione del personale sanitario che abbia maturato i requisiti secondo la legge finanziaria 2022 che, al comma 268, afferma testualmente che le aziende sanitarie:

“possono assumere a tempo indeterminato, in coerenza con il piano triennale dei fabbisogni di personale, il personale del ruolo sanitario e gli operatori socio-sanitari, anche qualora non più in servizio, che siano stati reclutati a tempo determinato con procedure concorsuali, ivi incluse le selezioni previste dal decreto-legge del 17 marzo 2020, e che abbiano maturato al 30 giugno 2022, alle dipendenze di un ente del Servizio sanitario nazionale, almeno diciotto mesi di servizio, anche non continuativi, di cui un periodo minimo di sei mesi nel periodo intercorrente tra il 31 gennaio 2020 e il 30 giugno 2022, secondo criteri di priorità definiti da ciascuna regione.”

Ed è importante sottolineare che i diciotto mesi di servizio – conclude Delli Quadri – sono da intendersi presso qualunque struttura del Servizio Sanitario Nazionale e non nella sola azienda Asrem. Quindi la strada per risolvere il problema della carenza di personale infermieristico c’è, basta volerla percorrere.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: un decesso, 61 nuovi positivi e 308 guariti

L’ultimo bollettino Asrem con i dati Covid in Molise. Da registrare ancora un decess…