La serie B nel mirino di dieci squadre che domani giocheranno le gare di ritorno della fase nazionale dei play off. Ancora una volta numeri da record per alcune piazze di Lega Pro. Dopo i venticinquemila di Bari – Palermo, ultima di campionato, ecco i ventiseimila tagliandi staccati per Palermo – Triestina che vale un posto nei quarti di finale dei play off. Numeri da capogiro per la serie C a cui fanno da contraltare altre quote certamente molto piu’ al ribasso e appartenenti a piazze di serie A e B.
A tal proposito, Campobasso non è da meno a città molto più popolate per partecipazione alle gare interne della squadra di calcio. Lo ha rivelato una statistica elaborata da Stadiapostcard che colloca il pubblico di Selvapiana all’ottavo posto dopo Bari, Avellino, Catania, Catanzaro ed altre città. Campobasso ha fatto registrare una media di 2334 spettatori. Complessivamente alle gare interne della squadra rossoblu sono stati presenti 44.350 unità. Numeri che potrebbero rendere felice il cassiere di Selvapiana considerati tanti fattori fra cui, non da ultimo, quello climatico che spesso scoraggia. In generale, la piazza ha risposto al primo anno di Lega Pro. Mentre in esterno c’è da annotare l’escalation di Bari con settecento tifosi al seguito e una presenza fissa in ogni città della serie C comprese le città siciliane piu’ distanti dal Molise.

Bruno Caneo

Il valzer delle panchine rimane costante. Divorzio ufficiale fra Bruno Caneo e la Turris. L’ex tecnico dei corallini viene accostato al Crotone. Anche a Taranto questione allenatore ancora aperta. La separazione fra la società e il ds Montervino potrebbe portare come effetto indiretto ad un divorzio anche da La Terza che, tuttavia, ha ancora un anno di contratto. Situazione nei gironi di quarta serie che potrebbero poi partecipare al girone C di Lega Pro. Nel girone G c’è il Giugliano che ha ancora bisogno di sei punti per vincere la concorrenza del Nuova Florida. Nel girone piu’ a sud, invece, c’è il Gelbison che con una vittoria sarebbe promosso per la prima volta nella sua storia in serie C. Lo stesso che è accaduto qualche giorno fa per il San Donato Tavarnelle nel girone E di quarta serie. Un centro della città metropolitana di Firenze. La stessa Recanatese, di contro, aveva partecipato l’ultima volta alla serie C nel ’47-’48, una vita fa. Sta diventando sempre piu’ il campionato aperto alle città neofite del professionismo che con programmazione e impegno riescono a tagliare il prestigioso traguardo.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Lega Pro, Campobasso pronto a dare il via alla nuova stagione. Taurino ad un passo dall’Avellino

Lega Pro ferma ai box un po’ per tutte le società che ancora non comunicano le decisioni u…