Sono partiti di primo mattino dalle loro aziende, nelle campagne di decine di paesi della regione. I trattori in marcia verso Campobasso sono arrivati davanti al centro commerciale Pianeta prima delle dieci. Da lì è partito il corteo verso il Consiglio regionale. Una protesta come quella messa in piedi dal neonato Comitato Allevatori e Agricoltori per chiedere interventi utili a frenare l’emergenza cinghiali non si vedeva da tempo. Più di 50 mezzi agricolti e centinaia di agricoltori hanno assediato il palazzo del consiglio regionale. Bloccate le vie di accesso. “In questo modo – hanno spiegato i promotori – vogliamo far sentire il grande disagio che sta subendo l’Intera categoria, dall‘invasione dei cinghiali al costo esagerato del gasolio e di tutte le materie che servono alla conduzione delle aziende, all’imminente istituzione del Parco del Matese che toglierà territorio e aggraverà il problema animali selvatici”.

Potrebbe interessanti anche:

Elezioni politiche, in Molise parte la sfida in rosa

Una sfida nella sfida, è quella che si appresta a vivere il Molise alle prossime elezioni …