Partito il toto allenatore a Campobasso, sabato la conferma del divorzio con Cudini, una notizia nell’aria da tempo e che abbiamo dato in assoluta anteprima da oltre venti giorni. Una divisione naturale, dopo tre anni di successi. Diremo anche che i rapporti tra la proprietà ed il tecnico non erano dei migliori in particolare nell’ultimo periodo. Va bene il ringraziamento a Cudini per il lavoro svolto e i risultati ottenuti, altrettanto vero che il mister marchigiano prima di arrivare a Campobasso allenava il Notaresco, una squadra di provincia, e che grazie alla piazza rossoblu ha avuto la possibilità di potersi mettere in luce. Chiuso un capitolo se ne apre un altro, il primo tassello per il futuro è quello della scelta del nuovo allenatore. I nomi che circolano sono quelli di Guidi (Teramo) Sottili (Juve Stabia) e Prosperi (Vastogirardi) ma la rosa è più ampia. Aggiungiamo il nome di Fabrizio Romondini, ex giocatore di Roma, Avellino, Spezia e Salernitana attuale mister del Fiuggi. Il tecnico del club di Serie D (girone F) ha attirato su di sé gli occhi di tanti addetti ai lavori anche della serie C. Il profilo da tracciare è quello di un tecnico giovane ed emergente, capace di lavorare con i giovani, pronto ad allenare una squadra disegnata dal Ds De Angelis. Il patron Gesuè ha dichiarato che il Campobasso, negli obiettivi futuri, vuole fare un piccolo step rispetto alla stagione appena conclusa. Per piccolo step dobbiamo solo pensare che il prossimo allenatore del Campobasso dovrà lottare per la zona play off, considerato che i lupi quest’anno sono riusciti a salvarsi con notevole anticipo. Noi aggiungiamo che play off o meno, l’importante è la salvezza, nonché la prosecuzione del calcio di Lega Pro a Campobasso. Il bene della serie C va difeso in tutti i modi, un anno dopo la vittoria del campionato di quarta serie siamo tutti consapevoli, dalla stampa, alla tifoseria, che la dimensione è cambiata completamente rispetto al semi anonimato della serie D. Ogni componente è chiamata a dare il suo contributo per restare ancora a lungo, ci auguriamo, in Lega Pro.

Federico Guidi

Sul calcio giocato, domani è in programma il secondo turno dei play off. Ancora una giornata da svolgere nel girone di appartenenza, nel raggruppamento C, quello che conosciamo meglio, entra in gioco l’Avellino (quarto al termine della regular season). Big match al Partenio tra i lupi irpini ed il Foggia, i satanelli di Zeman sono obbligati al successo per accedere al terzo turno. Derby pugliese tra Monopoli e Francavilla, con i biancoverdi favoriti per il miglior piazzamento in classifica. Nel girone A in campo Triestina – Pro Patria e Pro Vercelli – Juventus under 23, infine nel gruppo B Entella – Olbia mentre all’Adriatico il Pescara riceve il Gubbio.

Potrebbe interessanti anche:

Gym Boxe, Cus Molise in festa, Teresa Mascione è campionessa italiana

I sogni sono fatti per essere realizzati. Ed è quello che è successo a Teresa Mascione por…