L’Italia si prepara a tornare alla vita normale, quella pre pandemia. Continua infatti il progressivo allentamento delle misure anticovid, dopo oltre due anni si restrizioni. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha infatti firmato la nuova ordinanza che disciplina l’uso delle mascherine al chiuso e del green pass. Il provvedimento entrerà in vigore domani, primo maggio e sarà valido fino al 15 giugno. L’obbligo delle mascherine FFP2 resta all’interno delle scuole e dunque fino alla fine dell’anno scolastico, nei mezzi di trasporto, per gli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso in sale teatrali, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo. Mascherine da utilizzare anche per gli eventi e le competizioni sportive che si svolgono al chiuso. Sono tuttavia raccomandate in tutti i luoghi aperti al pubblico. Nei luoghi di lavoro, pubblici e privati – tranne ospedali e Rsa – non è stato prorogato l’obbligo di utilizzo delle mascherine. I datori di lavoro, se lo riterranno opportuno, potranno decidere se mantenere in essere i protocolli vigenti che prevedono l’obbligatorietà dei dispositivi di protezione. Resta invece valido l’ obbligo delle mascherine per i lavoratori, gli utenti e i visitatori delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, comprese quelle di ospitalità e lungodegenza, le Rsa, gli hospice, le strutture riabilitative, quella residenziali per anziani, anche non autosufficienti. E sempre dal primo maggio addio al green pass quasi ovunque, ad eccezione del personale medico e del comparto sanità, per cui vale l’obbligo di vaccinazione fino al 31 dicembre 2022, pena la sospensione dal lavoro e dallo stipendio. Resta invece in vigore fino al 15 giugno l’obbligo di vaccinazione per gli over 50, forze dell’ordine e comparto scuola: queste categorie, se non si vaccineranno, continueranno ad incorrere nella sanzione prevista di 100 euro. Ed a proposito di vaccinazioni l’Asrem rende noto che dal 2 maggio, dalle 9 alle 14, dal lunedì al sabato, la campagna vaccinale proseguirà al Cardarelli di Campobasso. Sempre dal 2 maggio chiuderà i battenti il centro di Selvapiana.

Potrebbe interessanti anche:

La protesta dei volontari soccorritori: “Se non verremo ascoltati ci fermeremo dal 14 dicembre”

Protestano le associazioni di volontariato che operano attraverso convenzione con Asrem pe…