Un centello (96 punti per l’esattezza) tra andata e ritorno. In un campionato sostanzialmente dominato l’under 15 della Magnolia Campobasso porta a casa il titolo interregionale abruzzese-molisano di under 15 femminile dominando, nella finale (disputata su andata e ritorno) la Magic Chieti. Le due gare – svoltesi martedì in Abruzzo e mercoledì in Molise – non hanno avuto storia, talmente è stato ampio il divario sin dal primo quarto. SODDISFAZIONE LEGITTIMA Al termine così il coach dei #fiorellinidacciaio Franco Ghilardi ha di che essere entusiasta al termine per quello che, nelle sue statistiche personali, è il cinquantesimo titolo territoriale centrato. «Per me – dribbla la domanda – questo risultato rappresenta il frutto di un completamento di un percorso di crescita rilevante. Per alcune di queste ragazze, dopo i due anni intercorsi con la pandemia, si è trattato di un nuovo inizio e, per numeri e per abnegazione di tutte, si è lavorato davvero bene. Personalmente, non ritenevo mai potessimo essere così dominanti, ma abbiamo fatto due finali di indubbio spessore dove non c’è mai stata storia ed ora guardiamo alla fase successiva». BOLOGNA ALL’ORIZZONTE Nello spareggio interregionale che assegnerà uno dei biglietti per la finale a sedici in programma a giugno in Friuli Venezia Giulia le rossoblù affronteranno il Peperoncino Libertas Bologna (seconda nel torneo emiliano-romagnolo alle spalle del Parma Basket Project) con andata nel centro felsineo domenica 8 maggio alle 15 e ritorno sette giorni dopo, allo stesso orario, all’Arena. «L’accoppiamento non è dei più semplici – prosegue Ghilardi – ma faremo di tutto per centrare un altro risultato storico. Le ragazze sanno di avere qualità indubbie intorno ad una leader di sostanza come Francesca Baldassarre, cresciuta tanto in questa stagione, così come hanno migliorato e tanto le loro qualità le compagne. E questa crescita è la nostra miglior soddisfazione». MVP AL CAMP In effetti, poi, con gli oltre sessanta punti messi a segno tra le due gare Francesca Baldassarre, cristallino talento brindisino a disposizione del club rossoblù si è presa ufficiosamente (ma solo perché non viene assegnato sul parquet dai competenti organismi federali territoriali) il titolo di mvp della serie, ma non solo del torneo. Soddisfazioni personali che, al pari del lavoro portato avanti nel collegiale azzurro di categoria, la spingono ora verso un altro obiettivo di spessore: quello di provarsi a guadagnare la chiamata per agosto ad Orlando in Florida per il collegiale mondiale dell’Nba junior campo. Intanto, a Roma, da martedì (giorno di raduno) l’esterna rossoblù sarà impegnata in una serie di allenamenti presso il campo della Stella Azzurra che andranno avanti da mercoledì sino a sabato con, domenica, il ‘rompete le righe’ per poi proiettarsi sull’appuntamento con gli spareggi.

Fonte: Ufficio stampa

Potrebbe interessanti anche:

Slalom San Nicola – Memorial Gianmarco di Vico, cinquantatre i piloti iscritti

 L’attesa è terminata domani via al weekend del sesto Slalom di San Nicola – Memorial Gian…