Dell’istituzione del parco nazionale del Matese, di cui si parla ormai da oltre due anni, si sta occupando anche il deputato del Pd, Enrico Borghi, che ha presentato una interrogazione a risposta scritta al ministro per la Transizione ecologica. “dopo aver raccolto, ancora una volta, le nostre sollecitazioni, l’on. Borghi ha depositato alla Camera un altro importante atto nazionale, il primo che chiede conto sul ritardo attribuibile alle due regioni coinvolte, la Campania e il Molise, che non ancora pongono in atto tutte le procedure di propria competenza per concludere il procedimento amministrativo – ha dichiarato la capogruppo pd alla Regione, Micaela Fanelli – Un problema reale, quello dell’inerzia amministrativa, in particolare della Regione Molise, che abbiamo evidenziato anche con una nostra interrogazione, denunciando anche la perdita di una serie finanziamenti per i Parchi nazionali, con il rischio di disperdere anche quelli disponibili con il PNRR. Problemi che si sommano alla mancata tutela di uno dei territori più preziosi per la nostra regione e per l’intero Sud Italia – ha aggiunto l’esponente del Pd”. Dopo aver ripercorso le tappe amministrative del costituendo Parco l’on. Borghi chiede al Ministro Cingolani se siano state attivate tutte le procedure per attuare la definitiva realizzazione del parco Nazionale del Matese con la perimetrazione e la nomina del Comitato di gestione.Una richiesta di informazioni che vanno ad aggiungersi a quelle avanzate dal Pd a governatore Toma sullo stato di attuazione del Parco del Matese e sulla bozza di Disciplina di Tutela proposta e su quali azioni abbia messo in campo la Regione Molise per condividere con la Regione Campania le decisioni principali e favorire così la promozione dell’iter di istituzione.
Il Parco Nazionale del Matese rappresenta una necessità, oltre che opportunità di sviluppo economico e sociale, per le popolazioni locali in un territorio che più di altri soffre oggi della crisi economica, acuita dagli effetti della pandemia e del conflitto in Ucraina.

Potrebbe interessanti anche:

Parcheggi a pagamento, tribunale dà ragione al Comune di Isernia

L’amministrazione comunale informa che il Tribunale di Isernia, con ordinanza dello scorso…