Tentato omicidio e incendio doloso sono le accuse nei confronti del 39enne di Bojano che ieri sera è entrato nellabitazione della sua ex, una donna ucraina, e dopo averle gettato addosso del liquido infiammabile che aveva in una tanica, brandendo un accendino, l’ha anche minacciata di morte.
La donna in preda al panico, per sfuggire allazione delluomo, ha deciso di lanciarsi dal balcone finendo poi in strada dove è stata trovata dai carabinieri priva di sensi. Soccorsa dal 118 è stata subito curata e ora non è in pericolo di vita. Luomo ha anche incendiato lappartamento che è stato distrutto dalle fiamme.

I carabinieri hanno sfondato la porta dell’edificio e all’interno, mentre tutto andava in fiamme, hanno trovato il 39enne riverso a terra, privo di sensi e in preda a crisi epilettica. L’uomo aveva dei tagli sui polsi perché intanto aveva anche tentato il suicidio. E’ stato portato dai militari allesterno immediatamente prima che lincendio si propagasse agli altri locali. Messo in salvo anche un cagnolino che era all’interno dell’abitazione. L’uomo dopo essere stato curato in ospedale a Campobasso è stato arrestato e si trova ora nel carcere del capoluogo. Sul posto oltre ai Carabinieri di Bojano sono intervenuti i Vigili del fuoco di Campobasso.


Potrebbe interessanti anche:

Ecco il fitto calendario elettorale che ci porterà alle urne: domenica e lunedì la presentazione delle liste

Una corsa contro il tempo con scadenze che non sono mancate neanche a Ferragosto. Le prime…