In fiamme gli autobus di linea nella notte, parcheggiati presso la rimessa di via Aquasantianni a Trivento. Dopo la mezzanotte, tra giovedì e venerdì 25 marzo,  è stato lanciato l’allarme, quando le fiamme era già alte con una immensa nuvola nera, che ha invaso l’intera area. Da una prima stima dei danni, i mezzi coinvolti sarebbero per la maggior parte dell’ATM e uno della Sati, completamente divorati dalle fiamme. L’incendio sarebbe partito dai primi tre automezzi, in prossimità di un impianto fotovoltaico, per poi interessare tutto il parco macchine, risparmiandone solo alcune. Sul posto i Vigili del Fuoco di Campobasso e di Agnone e le Forze dell’ordine, i carabinieri della Compagnia di Bojano e Trivento. Avviate le indagini degli inquirenti per cercare di fare luce sulla vicenda, tutte le piste rimangono aperte. Non si esclude anche la possibilità di un’autocombustione, generatasi accidentalmente. Le videocamere lungo il percorso interessato, se attive, potrebbero rivelare indizi utili. Il sindaco Corallo ha commentato con stupore quanto accaduto, “quello che è accaduto ha lasciato sconcertati tutti, ora però lasciamo che gli inquirenti facciano il loro lavoro, al fine di accettare la dinamica degli eventi”.

Potrebbe interessanti anche:

Controlli dei Nas nelle case di riposo della regione: riscontrate 5 violazioni

In concomitanza con il periodo di Ferragosto, i Carabinieri del Nas d’intesa con il Minist…