#PlaYourDream: Sala piena e grande entusiasmo per l’evento di lancio del progetto promosso da Associazione LUNA Onlus, patrocinato dal Centro Salute Mentale Isernia, Amministrazione Comunale di Isernia e finanziato da Regione Molise

Sala Raucci accoglie un folto pubblico di utenti interessati al progetto #PlaYourDream, la nuova iniziativa promossa da Associazione Luna ONLUS (capofila di progetto) e finanziata da Regione Molise nell’ambito dell’Avviso Pubblico regionale “Azioni di sostegno a soggetti svantaggiati in ragioni di condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali e familiari”.
Ospiti illustri ad aprire la conferenza, primi fra tutti l’Assessore alle Politiche Sociali Leda Ruggiero nei cui occhi si legge l’emozione di chi prende parte all’evento in veste istituzionale ma, soprattutto, di cittadina: “é per me una grande emozione dar ufficialmente inizio ad un progetto incentrato sul tema della disabilità. Combattere gli stereotipi è una battaglia ardua, che prevede impegno personale e tenacia. Le istituzioni ci sono vicine in questa battaglia e insieme possiamo cambiare”. A seguire un intervento del dr. Gualano, direttore del Centro di Salute Mentale di Isernia, in veste di rappresentate istituzionale del “no-profit” provinciale. Un intervento dal taglio tecnico di una figura esperta, che da anni lavora affinché il territorio possa accogliere e valorizzare esperienze attive di recupero e reinserimento socio-economico da parte di soggetti svantaggiati.
Tra il pubblico, tecnici e membri delle Comunità di Riabilitazione Psicosociale (CRP) territoriale, ma soprattutto tanti utenti dei vari centri, ragazzi e adulti, attratti dalla possibilità di socializzazione e di fare rete all’interno del progetto. Perché #PlaYourDream è proprio questo: diversità, libertà e possibilità “è un colibrì che vola leggero in cielo di opportunità” spiega Gaia Cifelli, Santa Maria del Molise – classe 2006, ideatrice del logo di progetto per la Cooperativa Il Triangolo, partner di progetto.
In prima fila, al tavolo dei relatori, anche l’Atleta paralimpica Maria Jose Giorio che, incoraggiata a rilasciare una dichiarazione dal Presidente della Nuova Atletica Isernia – Agostino Caputo, ha ironicamente declinato l’offerta lanciando invece un messaggio denso di significato: “No comment… La disabilità non esiste! Anche se questo è decisamente un bel progetto per i ragazzi del territorio”.
Adesso è tempo di partire con le attività. Obiettivo: realizzare un cortometraggio che spieghi la disabilità con gli occhi di chi la vive dall’interno, ma non solo! #PlaYouDream è prima di tutto l’occasione concreta di coinvolgere ragazzi che a volte hanno poche opportunità di sentirsi parte attiva della comunità in cui vivono. A volte, hanno solo perso l’interesse nello stare insieme agli altri o nel fare attività al di fuori dall’ordinario. Questo progetto vuole essere la loro possibilità di mettersi in gioco e sperimentare aspetti e talenti che forse non sanno di avere, di fare nuove amicizie ed essere parte di un gruppo. Vuole essere la loro possibilità di lasciare un segno nella comunità in cui vivono e di permettere ad altre persone che vivono situazioni di disagio analoghe ad ispirarsi al coraggio di questi 11 ragazzi e alla loro tenacia di affrontare le sfide quotidiane.

Addetto Stampa

Potrebbe interessanti anche:

A Civitanova torna la “coppa” con carne e patate

Il 19 e 20 agosto a Civitanova del Sannio torna l’evento “Carne e patate sott alla coppa”.…