Terza gara in una settimana per il Cln Cus Molise, la squadra dell’ateneo è attesa in trasferta a Roma contro il Nordovest. Alla palestra Sturzo la Chaminade riceve il Castellana Grotte nel torneo di serie B.

Partiamo dal campionato di A2, il Cus Molise, dopo la sfida giocata mercoledì a Pomezia per il turno preliminare di Coppa Italia, torna in campo domani pomeriggio in casa del fanalino di coda del girone C. Il Nordovest ha soli cinque punti in graduatoria, frutto di una vittoria e due pareggi, ed è reduce da tre sconfitte consecutive. Certo non sarà una scampagnata per i ragazzi di Sanginario, in primis perché l’impegno di coppa ha lasciato il segno da un punto di vista fisico e mentale, e poi perché i romani, seppur in ultima posizione, non hanno mollato la presa. L’obiettivo play out è a soli tre punti di distanza e nelle ultime gare il Nordovest ha ceduto il campo con l’onore delle armi. Per queste ragioni servirà un approccio deciso da parte dei rossoblu di Sanginario. Facciamo un passo indietro, questa volta non è riuscita l’impresa in casa del Pomezia come era successo in campionato dieci giorni fa. 4 a 3 il finale della gara con i laziali che hanno superato il primo turno eliminatorio in vista delle final eight di coppa Italia, per il Cus resta comunque la soddisfazione di essere rientrato nel novero delle migliori squadre d’Italia per il secondo anno consecutivo, anche se la formula rispetto alla passata stagione è diversa. Ora bisogna concentrarsi al massimo sul campionato, sabato scorso il passo falso in casa con l’Italpol, da domani bisogna riprendere la marcia per certificare definitivamente i play off.

Nel torneo di serie B, ultima chiamata salvezza per la Chaminade. I rossoblu di Cavaliere dopo la sconfitta nello scontro salvezza di Potenza sono piombati a ben 9 punti dalla zona play out. Bisogna cercare l’impresa per agganciare gli spareggi salvezza o perlomeno chiudere al penultimo posto in classifica in chiave ripescaggio. La stagione ha subito una piega inaspettata ed in queste condizioni bisogna cercare di salvare il possibile. Lottare partita dopo partita, mantenere alta la concentrazione senza guardare la classifica e far crescere ulteriormente i ragazzi. A partire da domani quando allo Sturzo arriverà il Castellana, la squadra pugliese a quota 17 è in lotta per la salvezza diretta. Sicuramente una gara alla portata per i rossoblu di Cavaliere che vogliono tornare al successo che manca addirittura dalla terza giornata di campionato. Le imprese impossibili non esistono, importante crederci e lottare su ogni pallone per superare l’avversario di domani.

Potrebbe interessanti anche:

Slalom San Nicola – Memorial Gianmarco di Vico, cinquantatre i piloti iscritti

 L’attesa è terminata domani via al weekend del sesto Slalom di San Nicola – Memorial Gian…