Battuta d’arresto per i lupi, il tripudio di Bari non ha avuto seguito con il Monterosi. Un vero peccato aver sciupato un match point per la salvezza o quanto meno non aver raccolto neanche un punto in un match giocato tra le mura amiche. Il Campobasso ha peccato di esperienza, questa è la verità. In una giornata in cui gli episodi non ti sono favorevoli, vedi i due legni colpiti, vedi il rigore fallito da Rossetti, bisogna portare a casa il minimo sindacale: il pareggio. Dinanzi ad un Monterosi giunto a Selvapiana con il chiaro obiettivo di tornare con un punto, non si può scoprire il fianco come accaduto nella prima marcatura dei laziali messa a segno da Artistico. La difesa rossoblù si è aperta in modo incredibile lasciando una prateria al centravanti del Monterosi che non si è fatto pregare. Il calcio di rigore realizzato da Parlati, ha chiuso i giochi, nonostante il bel gol realizzato da Rossetti nel finale. In classifica accorciano Paganese e Messina ora a meno 4 dai lupi, fermo restando che bisogna concentrarsi solo ed esclusivamente sul proprio cammino. Mancano 10 partite alla fine del campionato, l’obiettivo minimo per la salvezza è quello di aggiungere 7/8 punti in classifica. Secondo una nostra stima la salvezza diretta dovrebbe essere matematica a 40/41 punti. L’obiettivo è questo, senza pensare esclusivamente agli scontri diretti contro Messina, Vibonese e Potenza da giocare in casa. Il Campobasso, secondo quello cha espresso il campo sino ad ora, ha maggiore possibilità di ottenere punti contro le squadre forti. Per questo motivo il primo step è provare a vincere sabato contro la Turris. Una partita difficile senza dubbio, contro una delle migliori squadre del girone C, al contempo sarà una gara giocata a viso aperto ed in queste condizioni i rossoblù rendono al massimo. A proposito la sfida è stata anticipata alle 14.30 in accordo tra le due società, non più alle 17.30 dunque.

Il ciclo terribile, 5 gare in 15 giorni si chiude sabato, le forze sono da gestire ma la condizione atletica del Campobasso, per quello che abbiamo visto in questo periodo, eccelle. Mister Cudini prepara la sfida contro i campani, che sono tornati al successo martedì (3 a 1 contro il Foggia) dopo ben 5 sconfitte consecutive. La squadra, guidata da mister Caneo, occupa il settimo posto in zona play off, 46 gol fatti (solo uno in meno del Bari) e 39 subiti, un collettivo che diverte e sa realizzare con assoluta costanza. Basti pensare che due giocatori sono in doppia cifra, Giannone e Santaniello, e Leonetti (ex Olympia nella stagione 2012 / 20139 ha messo a segno 9 marcature. In casa Campobasso, nessun recupero Zamarion, Emmausso e Giunta saranno assenti anche sabato, il tecnico potrebbe alternare qualche elemento. Possibile l’inserimento di Sbardella, Candellori e Merkaj dal primo minuto. Infine è in corso l’installazione dei seggiolini nella tribuna inferiore di Selvapiana, dovrebbero esserne apposti oltre 1500 con colore alternato rosso blu per dare un volto nuovo allo stadio.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio a 5, A2, Cln Cus Molise, sesta vittoria consecutiva contro la Real Dem. Domenica a Pescara si chiude il girone di andata

CLN CUS MOLISE             14 REAL DEM                          1 (4-1 primo tempo) Cln Cu…