Pari beffa a Selvapiana per i lupi, il popolo rossoblu aveva assaporato la possibilità di tornare al successo casalingo. Un peccato perché per prestazione e cuore il Campobasso avrebbe meritato il 3 punti. Il gol di Brumori al minuto 86 ha gelato il tifo rossoblu e la possibilità di dare una spallata decisa al cammino salvezza. A bocce ferme, il punto contro il Palermo resta positivo, i rosanero hanno ben altra sostanza qualitativa rispetto alla squadra di Cudini. Certo, l’occasione andava sfruttata meglio, il Campobasso ha costruito e impacchettato due bellissime marcature prima con Emmausso poi con Pace, frutto di giocate rapide e verticali. Al contrario i rosanero hanno realizzato per gravi indecisioni della difesa locale, il primo centro di Brumori dopo un lancio di De Rose, lento e facilmente leggibile dalla retroguardia, il secondo del centravanti ospite, arrivato dopo lettura sbagliata di Vanzan e dribbling secco di Soleri ai danni di Magri. Due situazioni dove si poteva e si doveva fare di più. La nota stonata riguarda il bollettino in vista della prossima gara prevista sabato a Pagani, contro una diretta concorrente per salvezza. Cudini non avrà certamente a disposizione Menna e Tenkorang, espulsi domenica, e Persia, quinto cartellino giallo stagionale e relativa squalifica per una giornata. Da valutare le condizioni di Merkaj, che si è fermato su un lancio lungo per un risentimento muscolare. L’esterno offensivo sarà valutato attentamente ed è da considerarsi a rischio per la sfida di sabato in terra campana. Attenzioni dello staff medico anche su Dalmazzi, il centrale dovrebbe essere recuperabile per sabato.

Formazione da ridisegnare per il tecnico marchigiano, contro la Paganese sarà il primo di 5 match ravvicinati. Da sabato 12 a sabato 26, i lupi scenderanno in campo 5 volte, due in trasferta Pagani e Bari, e tre in casa contro Monopoli, Monterosi e Turris. Un ciclo infernale che riguarderà, tuttavia, tutte le squadre del girone C. Il campionato è nella fase cruciale, i punti pesano tantissimo e le squadre in lotta per la salvezza sono più che mai pericolose. I risultati della giornata appena andata in archivio lo dimostrano, come il colpaccio del Messina al San Nicola contro il Bari ed il pareggio maturato dalla Fidelis Andria nel derby contro il Foggia. Ogni partita ha la sua importanza ed è pur vero che Cudini non avrà a disposizione tre titolari per la sfida di sabato, ma è altrettanto vero che gli stessi saranno pronti per il match contro il Monopoli previsto martedì prossimo. Un turn over obbligato dove serviranno tutti gli effettivi a disposizione.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio a 5, A2, Cln Cus Molise, sesta vittoria consecutiva contro la Real Dem. Domenica a Pescara si chiude il girone di andata

CLN CUS MOLISE             14 REAL DEM                          1 (4-1 primo tempo) Cln Cu…